facebook rss

Screening al Palaindoor, Mancinelli:
«Anche io farò il test»
Più di 4mila prenotazioni

ANCONA - Booking online aperto questa mattina per quanto riguarda la prima tranche, in avvio il prossimo venerdì. Le giornate del 18 e del 23 dicembre sono al momento quelle più richieste. Ingressi scaglionati al palazzetto, venti postazioni gestite dall'Asur per i tamponi, l'attesa, la misurazione della febbre e l'accoglienza degli utenti
Print Friendly, PDF & Email

L’allestimento del Palaindoor

 

di Alberto Bignami

Sono partite questa mattina le iscrizioni per prenotarsi allo screening di massa per contrastare la diffusione del Covid, al quale ci si potrà sottoporre su base volontaria da venerdì. Il test si effettuerà al Palaindoor delle Palombare (via della Montagnola, 72) in due tranche: nelle giornate dal 18 al 23 e quindi dal 27 al 30, compresi. In poche ore, è stato un boom di prenotazioni sulla piattaforma online disponibile da questa mattina. Il booking telefonico è stato attivato invece alle 14. Sul versante online, dalle 12 alle 19, sono state registrate oltre 4mila prenotazioni.
Le date che hanno riscosso un maggior numero di prenotazioni sono al momento quelle del 18 e del 23 dicembre. Mentre il maggior afflusso, stando alla piattaforma di prenotazione raggiungibile a questo link, riguarda l’orario dalle 8,30 alle 9,30 che vede per venerdì 223 partecipanti (dato aggiornato alle 19,56, ndr). In totale, vi sono 250 posti fruibili ogni ora. Gli orari dei turni per sottoporsi al test, visibili sulla piattaforma, vanno dalle  8,30 alle 11,30 per riprendere poi dalle 14,30 alle 17,30. Al momento è possibile solo prenotare nelle giornate della prima tranche. La seconda sarà attivata in un secondo momento. Tra le persone che si sono prenotate c’è anche la sindaca di Ancona Valeria Mancinelli che, sulla propria pagina Facebook, ha pubblicato un post nel quale ha scritto: «Ho appena prenotato l’appuntamento per il tampone rapido, lo screening in programma da venerdì al Palaindoor. La prenotazione è semplice, si può utilizzare l’app che trovate sul sito del Comune oppure i numeri telefonici che si attiveranno dalle 14». Gli anconetani sembra dunque abbiano decisamente ben risposto all’iniziativa organizzata dalla Regione, Comune e Asur. Domenica, lunedì e martedì sono al momento le giornate in cui le prenotazioni invece vanno a rilento anche se, indubbiamente, il numero tenderà ad alzarsi nelle prossime ore. Nella giornata di domenica, per esempio, ci sono circa 550 prenotazioni su 2mila posti disponibili.   Nella giornata di oggi è stato avviato l’approntamento del Palaindoor in vista dello screening. Il Comune di Ancona ha consegnato 40 transenne, oltre 100 sedie e tavoli. Il Comune ha fatto sapere che L’accesso avverrà in maniera scaglionata mantenendo le distanze di sicurezza mentre l’organizzazione sarà curata da volontari della Protezione Civile comunale in collaborazione con la Protezione Civile regionale. L’Asur  organizzerà 20 postazioni all’interno della struttura, grande abbastanza per essere divisa in zone diverse per l’accoglienza, la misurazione della febbre, per lo svolgimento dei test e per l’attesa. Saranno 80 gli operatori al lavoro, divisi in due turni.

Valeria Mancinelli

Come fare per partecipare allo screening? Le modalità sono diverse: online tramite il sito del Comune di Ancona da cui è possibile accedere alla piattaforma, o attraverso  i numeri 0712222112 – 2222303 – 2223071 che sono anche a disposizione per coloro che hanno difficoltà a muoversi o hanno esigenze particolari. Importante è poi presentarsi con la tessera sanitaria, un documento di identità e il modulo di autocertificazione già compilato. Si ricorda inoltre che il tampone nasofaringeo rapido, viene svolto su base volontaria, gratuitamente e per mano del personale sanitario. «Il tampone – spiega una nota del Comune – non è obbligatorio, ma consigliato per contrastare il diffondersi dell’epidemia: possono farlo tutti i residenti e i non residenti che soggiornano per motivi di lavoro o di studio. I minorenni devono essere accompagnati». Chi risulterà positivo all’antigenico, verrà poi sottoposto al molecolare nella postazione esterna del palazzetto.

Screening di massa al Palaindoor: prenotazione obbligatoria, navetta da piazza Cavour

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X