facebook rss

«Arrivati i primi 1.500 vaccini Moderna,
li useremo per le persone più fragili»

COVID - L'assessore Filippo Saltamartini annuncia che oggi pomeriggio sono arrivate le prime dosi del farmaco che potranno essere portate nelle case tramite i medici di base
Print Friendly, PDF & Email

vaccino-1

 

«I vaccini Moderna ci servono perché possono essere portati nelle case tramite i medici di famiglia, mentre gli altri hanno la catena del freddo, questi invece possono essere conservati in un normale frigorifero – spiega l’assessore alla Sanità, Filippo Saltamartini -. Questo vaccino servirà a soddisfare la domanda dei soggetti più fragili». L’assessore aggiunge che è stato chiesto di trattenere una riserva del vaccino del 30%, «non sappiamo per quale motivo, domani c’è la conferenza Stato-Regioni e cercheremo di approfondire la questione». I vaccini saranno smistati tra gli hub di Inrca, Civitanova, Macerata, e l’ospedale di Torrette di Ancona.

Filippo-Saltamartini-2-e1605624088847-650x360

Filippo Saltamartini, assessore alla Sanità

Il vaccino Moderna, secondo l’Agenzia italiana del Farmaco (Aifa) che ne ha autorizzato l’utilizzo nel nostro Paese, è indicato a partire dai 18 anni (Pfizer dai 16). Deve essere somministrato due volte, a distanza di 28 giorni (quello Pzifer a distanza di 21 giorni) e la sua efficacia comincia dopo due settimane dalla seconda somministrazione (quello della Pfizer invece ha efficacia dopo una settimana che si è ricevuta la seconda dose).
Per quanto riguarda il personale sanitario, Saltamartini spiega che purtroppo «non hanno mandato i medici e gli infermieri che avevamo previsto perché al bando non si sono presentati».

(redazione CM)

https://www.cronacheancona.it/2021/01/13/aeroporto-nuovo-carico-di-vaccini-scortato-dalla-guardia-di-finanza/280810/
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X