facebook rss

Recanatese, non basta la magia di Pezzotti:
il Castelfidardo pareggia su rigore

SERIE D - Al Tubaldi finisce 1 a 1. I giallorossi passano in vantaggio nella ripresa grazie ad un eurogol del capitano. Giampaolo segna il penalty causato da un tocco di mano di Scognamiglio
Print Friendly, PDF & Email

 

Marco-Pezzotti

Pezzotti, oggi a segno con una magia dalla distanza

 

Recanatese e Castelfidardo dividono la posta in palio nell’unico derby marchigiano giocato nella 12esima giornata d’andata nel girone F di Serie D. Al Tubaldi finisce 1 a 1, risultato che matura nella ripresa: apre la magia mancina di Pezzotti (traversa-gol dalla lunga distanza) e chiude il rigore di Giampaolo (causato dal tocco di mano in area di Scognamiglio). I leopardiani non giocavano un match ufficiale dal lontano 29 novembre, tris al Rieti, e hanno mostrato di avere un buon passo per tornare a recitare un ruolo da protagonista. L’ostacolo principale sarà recuperare le cinque partite rinviate a causa del Covid. Nel frattempo, i giallorossi avranno una settimana di tempo per recuperare e prepararsi al big di domenica prossima nella tana della capolista Castelnuovo Vomano.

La cronaca. Pronti via subito un botta e risposta. Santarelli blocca un tentativo dalla distanza di Moussadja, mentre Liguori spedisce a fil di palo servito da Togolà. Le due squadre si affrontano a viso aperto, ma è la Recanatese ad andare più vicina al gol. In realtà ci riesce ma l’arbitro annulla per un dubbio fallo: Liguori calcia ancora, David para goffamente e Piccioni insacca, ma il direttore di gara fischia una carica dell’attaccante giallorosso. Quindi è la volta di Gomez, che spedisce fuori un diagonale dal limite dell’area. Alla mezzora Pezzotti crossa dalla sinistra e il solito Liguori è in agguato, ma stavolta tutto solo sbaglia clamorosamente la mira del colpo di testa (dieci minuti più tardi il mancino giallorosso manda alto). La ripresa è sempre di marca Recanatese, che al primo squillo (3′) passa subito in vantaggio. Dalla lunga distanza capitan Pezzotti pesca il jolly di giornata: mancino all’incrocio dei pali, la palla tocca la parte bassa della traversa ed entra alle spalle di David. Il Castelfidardo riesce a pareggiare grazie ad un episodio. Al 21′ Monachesi mette in mezzo e Scognamiglio intercetta con la mano: dal dischetto Giampaolo batte Santarelli e firma l’1 a 1. Punizione per i giallorossi al 33′, Senigagliesi calcia direttamente in porta da lontano facendo abbassare la palla proprio davanti a David, che blocca a terra. Cinque minuti dopo la Recanatese protesta per un tocco di mano in area fidardense, ne esce solo un corner. Sul ribaltamento di fronte Giampaolo incorna alto di testa.

Il tabellino:

RECANATESE: Santarelli, Togolà (41′ s.t. Donzelli), Ferrante, Raparo, Liguori, Pezzotti (30′ s.t. Senigagliesi), Scognamiglio, Gomez (49′ s.t. Curzi), Grieco, Brunetti, Piccioni (10′ s.t. Pera). A disp.: Cingolani, Morazzini, Candidi, Giaccaglia, Alessandretti. All.: Mancinelli.

CASTELFIDARDO: David, Cusimano, Santangelo, Di Dio, Puca, Zeetti, Capponi (32′ s.t. Bracciatelli), Fermani, Moussadja (19′ s.t. Monachesi), Giampaolo, Braconi. A disp.: Belli, Rinaldi, Mataloni, Mancini, Rossini, Alla, Cardinali. All.: Lauro.

TERNA ARBITRALE: Verrocchi di Sulmona (Carella di L’Aquila – De Santis di Avezzano)

RETI: 3′ s.t. Pezzotti, 21′ s.t. Giampaolo (rig.)

NOTE: partita giocata a porte chiuse. Ammoniti: Pezzotti, Di Dio, Grieco, Lauro (allenatore del Castelfidardo per proteste, al 39′ s.t.). Espulso: Mancinelli (allenatore della Recanatese, al 39′ s.t. per proteste). Recupero: 5′ (0’+5′)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X