facebook rss

Marche Palcoscenico Aperto,
al via oltre 200 eventi online
«Il festival del teatro senza teatri»

SPETTACOLO – Dal 23 gennaio al 31 marzo andrà in scena il primo dei due cartelloni pensati per le performance artistiche ai tempi del Covid, tra piattaforme streaming e social: trenta compagnie per 104 appuntamenti a cui in seconda battuta, tra aprile e maggio, se ne aggiungeranno altrettanti. Il presidente dell'Amat Troli: «Un unicum a livello nazionale. Presentiamo la kermesse all'Italia ed al mondo»
Print Friendly, PDF & Email

 

L’assessore regionale Giorgia Latini

 

Fare teatro senza teatri. Un’utopia? No, è l’ambizione dell’iniziativa Marche Palcoscenico Aperto, che tra il 23 gennaio ed il 31 marzo porterà “in scena” il primo di due cartelloni pensati per le performance artistiche ai tempi del Covid, tra piattaforme streaming e social: trenta compagnie per 104 appuntamenti a cui in seconda battuta, tra aprile e maggio, se ne aggiungeranno altrettanti. Eventi gratuiti, molti dei quali interattivi, per ricreare quel rapporto tra artista e spettatore spezzato dalla pandemia. Il festival 2.0, coordinato dall’Amat, è finanziato da un bando emanato dalla Regione negli scorsi mesi con un plafond di 300mila euro e la previsione di un contributo massimo di 5mila euro a progetto. Sono stati presentati 370 progetti in totale e, di questi, 60 (per oltre 200 appuntamenti) hanno passato il vaglio della commissione valutatrice. «L’ampia adesione – 545 gli artisti del territorio coinvolti – è il segnale che c’è una forte voglia di continuare a produrre e la Regione vuole sostenere la creatività marchigiana», le parole dell’assessora alla Cultura Giorgia Latini, collegata su Zoom alla presentazione di questa mattina della kermesse.

Gilberto Santini, direttore Amat

Approccio in linea con quello del presidente Amat Gino Stroli che, affiancato dal direttore Gilberto Santini, ha sottolineato «l’importanza di un festival che riesce a fare teatro senza teatro. La vitalità dell’Amat non è stata stroncata dal Covid e quanto prodotto per questa rassegna virtuale è uno scrigno a cui attingere anche i prossimi anni. Si tratta di un unicum nazionale e presentiamo gli spettacoli all’Italia ed al mondo». Tra personaggi sul filo del telefono, ruote della fortuna su Zoom, “omicidi” in chat via Whatsapp e performance musicali, di danza e teatro su Youtube, Facebook ed Instagram c’è solo l’imbarazzo della scelta, in un ventaglio di proposte alternative che ricrea lo spazio artistico nel mondo digitale.

Ecco il cartellone completo:

Di Filippo Marionette & Ermelinda Coccia con Sabato Sand Art (dal 23 gennaio al 27 marzo, ogni sabato) e Mercoledì Marionette (dal 27 gennaio al 24 marzo, ogni mercoledì) su Vimeo, Giulia Bellucci & Marina Bragadin con Personaggi sul filo dei dialoghi mancati al telefono (dal 25 al 31 gennaio), Teatrino Pellidò / Vincenzo Di Maio con Cà Del Pozzo su Youtube (27 gennaio), Piero Massimo Macchini con Fortuna Macchini su Zoom (31 gennaio), Collettivo Ønar con PPSS_Mosaico_020 via e-mail (da gennaio campagna di iscrizione), L’Abile Teatro con Who is the stranger? sul sito della compagnia (dal 3 al 24 febbraio, ogni mercoledì), Leda con Attitudine – realizzare un disco nell’era del Covid su Facebook, Instagram, Youtube (dall’8 al 22 febbraio, ogni lunedì) e Attitudine – Il Concerto su Facebook, Instagram e Youtube (15 marzo), Collettivo Delirio Creativo & Luigi Moretti con Cercasi Masha Disperatamente su Youtube (dall’11 al 14 febbraio), Circo Takimiri con Circo Storico Takimiri in diretta Diretto al cuore su Facebook e Arancia Television (11 e 14 febbraio), Asco con Caos Live su Facebook e Twitch (13 febbraio), Rosetta Martellini & Michele Scipioni / Fabrica Teatro con Racconti d’Inverno su Facebook e Youtube (17 febbraio e 24 marzo), Mario Mariani su Youtube e Zoom con Mario Mariani onlive. The Rossini Variations (21 febbraio) e Mario Mariani Onlive. Concerto (21 marzo), Teatro Linguaggi con Still waiting [4 episodi] su Facebook (21 e 28 febbraio, 7 e 14 marzo), Michela Paoloni con You are me su Facebook (26 febbraio), Roberto Zechini con Io sono Antonelli su Facebook, Youtube e sito dell’artista (27 e 28 febbraio), Numeri 11 con Alter Ego [3 appuntamenti] su Youtube (dal 28 febbraio al 14 marzo), Alice Toccacieli / Luoghi Comuni con Blue House_Esplorazione Performativa su Whatsapp e Zoom (dall’1 al 14 marzo), Simone Guerro con Teatro x corrispondenza sul sito del progetto (dal 5 al 19 marzo, ogni venerdì), Asini Bardasci & Pietro Piva Home_Let – Un Amleto su Zoom (5, 6 e 7 marzo), Oscar Genovese & Galassie Srl con Diavoli [5 episodi] su Facebook (5, 9, 12, 16 e 19 marzo), Ylenia Pace con Chat con delitto al telefono, Telegram e Whatsapp (7 marzo), Compagnia della Marca con Aprite i vostri occhi. Sopra e sotto il palco su Youtube (14 marzo), Lisi / Bragaglia / Cardarelli con Lingua Ignota_digital reload su Facebook e Youtube (14 marzo), Stefano Coppari Quartet con Lock su Facebook (19 marzo), Rokeya con Ritual: Acto I Oscuridad su Youtube, Mixcloud, Bandcamp e Instagram (20 marzo), Ginkgo Teatro con Risveglio su Youtube (21 marzo), Mara Oscar Cassiani con I am dancing in a room su Zoom e Youtube (21 marzo), Indipendance con Tu, come danzi? su Zoom (28 marzo), Teatro Patalò con Inventare la vita su Youtube (28 marzo, 29 marzo incontro con la compagnia) e Marco Fagotti con Confessioni di un povero diavolo su Facebook (31 marzo).

La programmazione dei mesi di aprile e maggio sarà presentata prossimamente e vedrà coinvolte le altre 30 compagnie: Appennino Up – Festival dell’Appennino, Francesco Arcuri, Babelia & C.-progetti culturali, Roberta Biagiarelli, Andrea Baldassarri, Lorenzo Bastianelli _Teatro Sovversivo, Chiara Borsella, Federico Bracalente, Filippo Brunetti, C.G.J. Collettivo Giulio e Jari, Calvaresi Davide / 7-8 chili, Collettivo Collegamenti, Collettivo Vibrisse, Compagnia Teatri Della Plebe, Giuliano Del Sorbo, Raffaele Damen, La casa di Asterione, Lagrù Ragazzi, LAJ Big Band, Roberto Gazzani e Pablo Corradini, Mabò Band, Maledetti Cantautori/ Nicholas Ciuferri, Davide Combusti (The Niro), Ernesto Anderle, Francesco Marilungo / Chiara Caterina, Masako Matsushita con P. Paggi e The Sound of Marcello, Nufabric Records, Profili Artistici/ Barbara Alesse/ Ernesta Argira, Ruvidoteatro, Teatro Rebis, Teatrodelleisole, The Faccions, Threshold Francesco Savoretti, Fabio Mina, Andrea Marinelli, Umanesimo Artificiale, Cecilia Ventriglia.

(m.m)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X