facebook rss

Da Fabriano a Gualdo Tadino
con l’hashish, pusher in arresto

I CARABINIERI in borghese della Compagnia fabrianese sabato sera hanno seguito fino in Umbria il 30enne sorprendendolo mentre cedeva una dose di droga ad un cliente
Print Friendly, PDF & Email

Una pattuglia dei carabinieri (Archivio)

 

 

Seguito dai carabinieri in borghese da Fabriano a Gualdo Tadino: pusher 30enne finisce in manette. Nel corso di servizi preventivi antidroga quotidianamente svolti da parte dei Carabinieri della compagnia di Fabriano, domandata dal capitano Mirco Marcucci, i militari del nucelo radiomobile hanno tratto in arresto a Gualdo Tadino un trentenne italiano di origini marocchine, ritenuto responsabile del reato di detenzione illecita e spaccio di sostanze stupefacenti. Nella serata di sabato i militari in borghese hanno notato il giovane, già noto alle forze dell’ordine e residente in un comune limitrofo, in piazza del Comune a Fabriano mentre gironzolava senza una meta. L’atteggiamento particolarmente guardingo dell’uomo hanno indotto i militari a seguirlo con discrezione e senza essere notati. Dopo una prima fase trascorsa a Fabriano, il giovane si dirigeva a Gualdo Tadino dove inscenava lo stesso atteggiamento. A pochi minuti dal suo arrivo si avvicinava a lui un quarantenne del posto al quale veniva ceduto sotto gli occhi dei carabinieri in borghese un oggetto poi risultato essere una dose di hashish. Il trentenne, autore della cessione di droga, è stato immediatamente arrestato mentre l’acquirente è stato segnalato alla competente autorità amministrativa come assuntore di sostanze stupefacenti. Stamattina il giovane è comparso davanti al Gip. L’arresto è stato convalidato, l’uomo è statlo condannato con pena sospesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X