facebook rss

Un uovo di Pasqua in dono
per gli ospiti alle case di riposo

OSIMO - E' il gesto solidale dell'azienda Tj point srl che, dopo la consegna delle mascherine, stamattina ha fatto recapitare i dolci tradizionali agli anziani della Grimani Buttari, del Recanatesi e della Bambozzi
Print Friendly, PDF & Email

La consegna delle uova pasquali alla Fondazione Bambozzi

«Un ulteriore e significativo gesto nobile dell’azienda Tj point srl di Massimo Falappa, dall’inizio della pandemia vicino alla citta’ mostrando attenzione per ogni cosa che potesse essere utili alla comunita’, agli operatori socio sanitari, ai bambini ed agli anziani per proteggerci e sconfiggere questo maledetto virus. Dopo il dono di una mascherina per ogni studente nelle scuole, di comune accordo con l’Amministrazione comunale ha deciso di regalare un uovo di pasqua per ogni anziano delle case di riposo ad Osimo. Un atto d’affetto che possa donare gioia e attenzione verso chi oltre ad essere in eta’ avanzata da un anno soffrono a causa della pandemia. Questa mattina accompagnato dal coordinatore del gruppo comunale di protezione civile Massimo Iaconisi le abbiamo consegnate al Grimani Buttari, al Recanatesi ed al Bambozzi». Le tre case di riposo hanno affrontato con grandi sforzi la seconda e terza ondata del virus che nei mesi scorsi si è insinuato anche nelle residenza protette che erano state risparmiate dalla prima ondata come il Recanatesi e la fondazione Bambozzi. Alla Bambozzi, la casa di riposo del centro storico, in particolare i contagi sono avvenuti solo a fine inverno nonostante i vaccini e la massima attenzione riposta nelle norme di prevenzione e anti-Covid. Nei primi giorni di marzo, infatti, erano emersi 6 casi di positività al tampone a cui si sottopongono periodicamente i 95 ospiti e per uno dei 70 operatori sanitari già vaccinati si era rinfettato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X