facebook rss

Il mondo del volontariato
piange Vincenzo Massetti

ANCONA - E' scomparso ieri mattina all'età di 65 anni al termine di una lunga mattina. Era segretario della Lega Italiana Fibrosi Cistica e presidente del Coordinamento AReA Associazioni Disabili in Rete
Print Friendly, PDF & Email

Vincenzo Massetti

 

Una vita dedicata al mondo del volontariato e a spendersi per i più deboli. E’ scomparso ieri dall’età di 65 anni Vincenzo Massetti, segretario della Lega Italiana Fibrosi Cistica e presidente del Coordinamento AReA Associazioni Disabili in Rete. Originario di San Benedetto, laureato in Giurisprudenza, è morto al termine di una lunga malattia. Il messaggio di cordoglio degli Ospedali Riuniti: «uomo di grande cultura ed artista, dalle grandi capacità professionali. Ci sentiamo di esprimere enorme gratitudine per il suo strenuo impegno mostrato nella lotta contro la fibrosi cistica; bella persona di grande qualità e da un forte carattere che con la sua grande determinazione ha combattuto e portato ai massimi livelli la professionalità e le cure dei malati di fibrosi cistica». Il direttivo AIF Odv ETS – Associazione Italiana Fibromialgia sulla scomparsa di Massetti: «Aveva come mission il miglioramento della qualità di vita delle persone portatori di handicap e delle persone a loro collegate collaborando in vari progetti di tipo inclusivo, sociale, lavorativo e abitativo volti al recupero della persona con una propria vita attiva emancipata nella comunità diventandone parte integrante. La prematura scomparsa dello stesso porta a tutto il mondo del volontariato e della disabilità, un grande vuoto e un profondo dolore per aver perso uno dei suoi migliori interpreti».  A ricordare Massetti anche il capogruppo dem in Consiglio regionale Maurizio Mangialardi: «Con Vincenzo Massetti la comunità marchigiana perde una persona di grande cultura e umanità. Sempre fedele a questi valori, egli ha dedicato tantissimi anni della sua vita al volontariato, distinguendosi per intelligenza, passione, determinazione e amore per il prossimo, in particolare come coordinatore della Lega Italiana Fibrosi Cistica Marche, che lo ha portato ad avviare tanti progetti in collaborazione con le istituzioni locali e regionali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X