facebook rss

Rifiuti, il servizio porta a porta
arriva al Poggio e a Massignano

ANCONA - Martedì 27 aprile incontro con i residenti per spiegare il nuovo servizio attivo nelle due frazioni
Print Friendly, PDF & Email

Un mezzo di AnconaAmbiente in servizio (foto d’archivio)

 

Riprende da parte di AnconAmbiente e Comune di Ancona l’attività di estensione del servizio porta a porta della raccolta differenziata dei rifiuti urbani nelle frazioni del capoluogo alla luce della diminuzione dei contagi e del ritorno delle aree oggetto di intervento in zona arancione. Come da programma le prossime frazioni interessate dal servizio saranno Poggio e Massignano. Al fine di poter spiegare il progetto è stata organizzata per la giornata di martedì 27 aprile 2021 alle 17.30 al Teatrino Parrocchiale del Poggio un incontro pubblico propedeutico e divulgativo nel rispetto delle norme a tutela della salute pubblica previste in questo periodo, con gli abitanti delle due frazioni che vedrà la partecipazione di: Roberto Rubegni amministratore delegato di AnconAmbiente S.p.A., Michele Polenta assessore all’Ambiente del Comune di Ancona e Stefano Foresi assessore alle Partecipazione Democratica Comune di Ancona. «L’azienda nonostante il difficile periodo è pienamente operativa – ha dichiarato Roberto Rubegni – e, quindi, a partire da meta maggio avvieremo il servizio di raccolta porta a porta anche nelle frazioni di Poggio e Massignano. L’incontro del 27 è molto importante in quanto propedeutico per tutte quelle utenze che saranno oggetto di questa importante innovazione nel servizio di raccolta dei rifiuti».

Roberto Rubegni

«L’Amministrazione Comunale insieme ad AnconAmbiente – ha sottolineato Michele Polenta – riprende i lavori da dove, purtroppo a causa della pandemia, si erano interrotti. A distanza di pochi giorni dall’uscita dei nostri territori dalla zona rossa abbiamo voluto immediatamente riprendere il nostro percorso sulle frazioni che sarà di fondamentale contributo per raggiungere il 65% di raccolta differenziata previsto dalla normativa anche nel comune di Ancona. Prevediamo di accelerare il processo di estensione della raccolta differenziata porta a porta nelle frazioni proprio per recuperare il tempo perso a causa dell’emergenza Covid, con l’ambizioso obiettivo di estendere il servizio a tutte le frazioni entro la fine di quest’anno».
«E’ un bel cambiamento quello che sta avvenendo nelle frazioni a tutto vantaggio della collettività e dell’ambiente – ha rimarcato Stefano Foresi – fortemente voluto dai residenti di questi luoghi. A tal proposito il mio ringraziamento va al CTP 8 che ha lavorato con grande impegno e dedizione a questo progetto, senza di loro sarebbe stato veramente tutto più difficile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X