facebook rss

Piscine, il sindaco Pugnaloni
chiede all’Atoo3
moratoria su bollette acqua

OSIMO - Il primo cittadino ha scritto una lettera all'Authority del servizio idrico chiedendo che la proposta sia sottoposta all'assemblea dei sindaci. «Per aiutare gli operatori in questo periodo di emergenza sanitaria e deliberare la misura, si potrebbe attingere per un biennio dall’avanzo di amministrazione» suggerisce
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Simone Pugnaloni davanti all’ingresso della piscina comunale di Osimo

 

 

Il sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni, ha inviato questa mattina al presidente e al direttore dell’Atoo 3, una lettera per invitare l’Authority del servizio idrico a sottoporre all’assemblea dei sindaci dell’ambito una possibile moratoria dal pagamento delle bollette dell’acqua per i gestori delle piscine ricadenti nel territorio di competenza. «Per sostenere e deliberare questa misura, l’Atoo3 potrà usare per un biennio le riserve da avanzo di amministrazione. – suggerisce Pugnaloni – La richiesta deriva dalle oggettive condizioni di necessità ed urgenza per le quali le piscine da ormai più di un anno sono chiuse oppure operanti per la sola attività agonistica, ma sostenendo comunque ingenti costi fissi, con la bolletta dell’acqua che è quello preponderante. Se l’assemblea dei sindaci dell’Atoo3 deliberasse questa moratoria, si potrà consentire ai gestori di respirare dal punto di vista finanziario e poter guardare con maggiore fiducia alla prossima ripartenza delle attività natatorie». Il primo cittadino di Osimo puntualizza però che le richieste contenute nella lettera non sono solo «di stampo finanziario. Lo sport è salute e coesione, per questo tutti insieme, sindaci e Atoo3, potremo dare concreta attuazione al benessere socio economico delle nostre comunità anche tramite questa moratoria per le piscine» chiude Simone Pugnaloni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X