facebook rss

Arrestato tre volte
in meno di una settimana

ANCONA - L'uomo, 37enne tunisino, è il pusher arrestato una settimana fa dalla Squadra Mobile per il possesso di 30 grammi di eroina. Nel giro di un paio di giorni è riuscito ad evadere dai domiciliari e poi a sfuggire al carcere, fino alle manette definitive messe dalle Volanti
Print Friendly, PDF & Email

La polizia in tribunale (foto d’archivio)

 

Arrestato tre volte in meno di una settimana. La prima volta per spaccio di droga, le altre due per evasione. E’ la storia del 37enne tunisino, irregolare sul territorio italiano, sorpreso una settimana fa al Piano con una trentina di grammi di eroina. In quell’occasione, le manette erano scattate da parte della Squadra Mobile. L’uomo era finito ai domiciliari su disposizione del giudice. Ci è rimasto, in un albergo in zona stazione, fino a domenica, quando è stato sorpreso fuori dalla struttura ricettiva dalle Volanti della questura. E’ così scattato l’arresto per evasione dai domiciliari. C’è stata una seconda direttissima, dopo la quale il giudice che aveva trattato l’udienza per spaccio ha disposto l’aggravamento della misura cautelare con il trasferimento a Montacuto. Prima di entrare nel penitenziario, l’uomo avrebbe fatto perdere le tracce, riuscendo a scappare. Nel giro di poche ore è stato rintracciato e arrestato dalla polizia. Il 37enne è stato individuato al Piano, alla fermata del bus: aveva provato a cercare riparo (inutilmente) da un suo conoscente. Ora si trova a Montacuto con l’accusa di spaccio e duplice evasione.

Gestivano lo spaccio al Piano: arrestati due pusher

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X