facebook rss

Raduno per il video rap: 37 multe
Sanzionati anche minorenni

CASTELFIDARDO - La comitiva si era ritrovata in piazza don Minzoni lo scorso febbraio per girare una clip poi pubblicata sui social. I carabinieri hanno identificato i partecipanti, multandoli per la creazione di assembramenti
Print Friendly, PDF & Email

Un fotogramma della videoclip registrata in piazzale Don Minzoni a Castelfidardo

Si erano ritrovati lo scorso febbraio in piazza don Minzoni per registrare il video di una canzone rap. Dopo tre mesi di indagini,  componenti della mega comitiva sono stati individuati e multati dai carabinieri della stazione di Castelfidardo per la violazione delle norme anti Covid. L’accusa è quella di aver creato assembramenti,  senza indossare i dispositivi di protezione delle vie aeree. Trentasette i multati, di età compresa tra i 12 e 20 anni. Il videoclip era stato diffuso sui social, immediatamente acquistato dai carabinieri.  I militari fidardensi, con la collaborazione della locale polizia municipale, hanno identificato i trasgressori attraverso le telecamere del sistema di videosorveglianza pubblica, che ha ripreso i giovani mentre si spostavano per le vie del centro cittadino, per poi raggrupparsi in piazza don Minzoni, nei pressi di Porta Marina.
Ai cinque maggiorenni, ed i restanti trentadue minori accompagnati dai genitori, è stata contestata la violazione prevede una sanzione amministrativa da 400 a 1.000 euro. Gran parte degli stessi hanno già provveduto al pagamento in misura ridotta (euro 280) entro i 5 giorni dalla notifica. Alla notizia del video, in un momento in cui a Castelfidardo stava prendendo campo la variante inglese con un aumento esponenziale dei contagi, il sindaco Roberto Ascani aveva chiesto aiuto alla Regione e alla Prefettura per mettere in moto misure di contrasto agli assembramenti.

«Assembramenti di giovanissimi per girare video musicali» Il sindaco chiede aiuto alla Regione

Raduno per il video-rap: il sindaco chiama la Prefettura Variante inglese, i contagi sono 28

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X