facebook rss

Hub vaccinale al PalaBaldinelli?
Conero Roller: «Lasciatelo allo sport»

OSIMO - L'associazione rotellistica che si allena da anni nell'impianto sportivo di Villa chiede un incontro al sindaco «per capire come organizzare le attività attualmente in essere al palasport. Permettete ai ragazzi di mantenere le loro abitudini motorie di relazione dopo questi mesi duri di chiusure»
Print Friendly, PDF & Email

La foto pubblicata su Fb dall’associazione sportiva Conero Roller

 

«E’ veramente possibile che questa sia l’ultima stagione Conero Roller?» a domandarselo, in un lungo post pubblicato stamattina  sui social media è la stessa associazione sportiva che si allena al PalaBaldinelli, l’impianto sportivo di Villa, che il Comune di Osimo ha messo a disposizione dell’Asur per trasformarlo in hub vaccinale anti-Covid. Al momento però non c’è stato alcun riscontro all’offerta e al momento il punto di riferimento per le inoculazioni del siero anti Covid, anche per gli osimani continua a essere il PalaPrometeo (PalaRossini) di Ancona. «A un mese di distanza dalla proposta del Comune di Osimo di utilizzare il PalaBaldinelli come hub vaccinale, nessun contatto da parte dell’amministrazione comunale è avvenuto nei confronti della nostra associazione che utilizza quotidianamente il palazzetto da oltre 8 anni per fa svolgere attività di pattinaggio a rotelle ai propri 150 iscritti dai 4 ai 18 anni» sottolinea la Conero Roller. «Sono stati 16 mesi veramente complessi per i ragazzi ma nonostante tutto ci siamo dati l’obiettivo di mantenere viva l’attività anche se in notevole perdita – aggiunge Alessandro Cola, presidente dell’associazione rotellistica – cosi da permettere ai ragazzi di mantenere le loro abitudini motorie, sportive, di relazione e la loro passione sportiva. Spesso siamo stati in questi mesi l’unico sfogo o l’unico momento di normalità della giornata e non pensiamo che questi ragazzi debbano vivere anche qui un senso di precarietà e smarrimento».

La Conero Roller specifica di essere «assolutamente favorevole alla campagna vaccinale» ma rinunciare al PalaBaldinelli si tradurrebbe in «una sconfitta per la nostra associazione e per tutte le famiglie, nel momento in cui anche i bambini più piccoli possono riprendere l’attività sportiva e motoria come deciso dall’ultimo decreto legge». L’associazione ritiene pertanto che «una soluzione alternativa sia possibile, per questo chiediamo un confronto con l’amministrazione comunale per capire come organizzare le attività attualmente in essere presso il PalaBaldinelli prima di qualsiasi decisione definitiva riguardante l’uso del Palabaldinelli come hub vaccinale fino a tutto il 2022». Cola ricorda infine «come negli ultimi anni la nostra associazione abbia fornito un grande contributo sociale, sportivo e educativo alla comunità di ragazzi di Osimo e della Valmusone, oltre che essere stati punti di riferimento per il pattinaggio anche a livello nazionale. Purtroppo non abbiamo alternative per praticare il nostro sport avendo necessità di ampi spazi e la scelta del PalaBaldinelli come hub vaccinale ci porterebbe all’inevitabile decisione di dover sospendere la nostra attività e di conseguenza sospendere l’attività di 150 ragazzi e relative famiglie».

«Futuro incerto per l’hub del Palabaldinelli Pronti ad individuare un’altra sede»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X