facebook rss

Ubriachi e notte di incidenti:
fioccano denunce e sanzioni

SENIGALLIA - I carabinieri della locale Compagnia sono stati impegnati fino alle prime ore del mattino controllando automobilisti e gruppi di ragazzi
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Senigallia durante alcuni controlli (Archivio)

 

 

Una serie di interventi ha visto impegnati i carabinieri per tutta la notte, fino al mattino.
Ieri sera, poco prima della mezzanotte, sul lungomare Da Vinci i militari dell’Arma hanno notato un’auto che procedeva a fari spenti e zigzagando. Il giovane alla guida, un 22enne residente a Falconara, è stato però prontamente fermato. Insieme a lui, come passeggeri, vi erano altri 2 ragazzi.
Il conducente, viste le condizioni in cui si trovava a guidare, è stato sottoposto all’alcoltest e il risultato ha dato un tasso alcolemico pari a 1,79 g/l e corrispondente a quasi quattro volte oltre il limite di legge. Il ragazzo è stato quindi denunciato per guida in stato di ebbrezza e l’auto è stata sottoposta a sequestro amministrativo.
Poco più tardi, intorno alle 2, i militari dell’Arma hanno controllato un gruppo di 4 giovani individuato nei pressi della stazione ferroviaria. Tutti tra i 18 e i 24 anni, residenti in provincia di Macerata, sono stati sanzionati per aver violato il coprifuoco.
Verso le 4, questa volta sul lungomare Marconi, è stato invece controllato un 19enne trovato a camminare in strada. Non avendo un valido motivo per trovarsi ancora in giro a quell’ora, è stato sanzionato per aver violato il coprifuoco,
Infine, questa mattina intorno alle 7, i carabinieri sono intervenuti in via Raffaello Sanzio per un incidente nel quale sono rimaste coinvolte 4 auto. La macchina che ha causato il tutto è una Fiat Punto con a bordo due giovani 30enni: il passeggero di Senigallia e il conducente di Chiaravalle. Proprio quest’ultimo ha avuto un colpo di sonno a seguito del quale l’auto è uscita fuori strada, andando nella corsia opposta e finendo contro 3 auto che erano in sosta sul lato sinistro della carreggiata. Sottoposto per legge all’etilometro, il conducente è risultato di poco inferiore a 0,50 g/l, quindi non e stato sanzionato per guida in stato di ebbrezza ma per aver perso il controllo del veicolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X