facebook rss

Posa Bar, il chiosco
non cambia gestione

ANCONA - L'attività per le prossime tre estati rimarrà in mano alla famiglia Ramazzotti. Sbaragliata la concorrenza di altri cinque pretendenti che avevano partecipato all'asta pubblica del Comune
Print Friendly, PDF & Email

La famiglia Ramazzotti in Comune per la presentazione della domanda (ph. Fb Posa Bar)

 

Il Posa Bar non cambia gestione: concessione del chiosco vinta dalla famiglia Ramazzotti. Si è conclusa nel segno della continuità l’asta pubblica per dare in gestione per i prossimi tre anni il chiosco nel cuore del parco Belvedere di Posatora. All’asta indetta dal Comune avevano partecipato altre cinque società, con differenti offerte su una base di 2.500 euro annui di canone. Alla fine, a spuntarla è stata I Rama Srl che fa capo agli ultimi gestori, rappresentati dalla famiglia Ramazzotti. Hanno scritto sui social: «Con immensa gioia vi comunichiamo, in via ufficiale, la grande notizia che ci terrà legati ancora per altre tre estati. A breve vi comunicheremo la data di apertura per festeggiare tutti insieme questa bellissima vittoria». Il Posa Bar, negli ultimi anni, è diventato un must della stagione estiva anconetana, centro di eventi, iniziative culturali e l’immancabile aperitivo al tramonto. Tra i requisiti richiesti dall’amministrazione per partecipare all’asta, c’era l’aver maturato un’esperienza nell’attività di somministrazione connessa ad attività di intrattenimento e pubblico spettacolo per almeno due stagioni nell’ultimo triennio.

Il chiosco del Belvedere

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X