facebook rss

Area Marina Protetta:
«Inammissibile il referendum»

ANCONA - Solleva il dubbio il consigliere comunale di minoranza, Daniele Berardinelli, membro della Commissione comunale di Ancona per l'ammissibilità del quesito referendario. Domani l'audizione del Comitato promotore
Print Friendly, PDF & Email

 

«Il ragionamento è un po’ più articolato, ma è evidente che il referendum sull’Area Marina protetta non si possa tenere, stante il Regolamento comunale approvato dal Consiglio comunale». A sollevare dubbi sull’ammissibilità del quesito è Daniele Berardinelli, membro della Commissione comunale di Ancona per l’ammissibilità del referendum in veste di esponente della minoranza. Domani pomeriggio è prevista l’audizione del Comitato promotore del referendum e l’incontro con la Commissione chiamata alle valutazioni proprio sul quesito. Berardinelli lascia intendere che la maggioranza sia intenzionata a chiedere una modifica del testo. A suo giudizio pertanto «l’unica soluzione» perseguibile è quella «prima eventualmente di modificare il Regolamento comunale. Non farlo e far svolgere il referendum, espone a ricorsi al Tar facilmente vincenti e a condanne da parte della Corte dei Conti per danno erariale per i costi sostenuti (straordinari dipendenti pubblici, scrutatori, reperimento e disinfezione aule, stampa schede, etc.)».

Area marina protetta del Conero: «Il Comune si esprima sull’ammissibilità del referendum»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X