facebook rss

Spiaggia delle Due Sorelle:
in vigore ordinanza su campo boe

SIROLO - «Così tuteliamo i distanziamenti richiesti dalla Regione, migliorando la fruibilità della spiaggia e garantendo l'accesso di un maggior numero di bagnanti» sottolinea il sindaco Filippo Moschella
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Emessa, per la prima volta a Sirolo, l’ordinanza per l’istituzione del campo boe presso la Spiaggia delle Due Sorelle. «Così tuteliamo i distanziamenti richiesti dalla Regione Marche, migliorando la fruibilità della spiaggia e garantendo l’accesso di un maggior numero di bagnanti, in pieno accordo con Capitaneria di Porto e Parco del Conero» sottolinea il sindaco di Sirolo, Filippo Moschella. L’atto in sintesi ordina a coloro che, per qualsiasi motivo, si trovino in tutte le spiagge del Comune di Sirolo, nei mezzi del trasporto pubblico locale e nelle vie di collegamento fra il paese e le citate spiagge, di osservare tutte le prescrizioni imposte dalla Regione Marche, vietando «la permanenza sulla battigia o sulla spiaggia denominata delle Due Sorelle di canoe, sup, windsurf o mezzi analoghi, con o senza remi e/o vele, comunemente denominati, a titolo esemplificativo e non esaustivo, jole, pattini, sandolini, mosconi, lance, pedalò e similari e/o assimilabili. Coloro che vogliono frequentare la spiaggia possono attraccare temporaneamente detti mezzi nel campo boe appositamente realizzato nello specchio acqueo antistante». Sono previste multe per i contravventori che oscillano dal pagamento di una somma di 400 a 3.000 euro. «Se il mancato rispetto delle predette misure avviene mediante l’utilizzo di un veicolo le sanzioni sono aumentate fino a un terzo. In caso di reiterata violazione della medesima disposizione, la sanzione amministrativa è raddoppiata, da euro 800 euro a 6.000 euro» si legge nell’ordinanza (al link).

 

Un campo boe per l’attracco di canoe, sup e piccole barche alla Spiaggia delle Due Sorelle

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X