facebook rss

Vende l’auto online e non riscuote
anzi paga la caparra al cliente:
denunciato il truffatore 26enne

CUPRAMONTANA - L'inserzionista 51enne è caduto vittima del raggiro: è stato invitato a raggiungere lo sportello Postamat più vicino e, con la scusa di guidarlo nelle operazioni, il giovane acquirente è riuscito a farsi inviare con bonifico l'importo di 1.300 euro che lui stesso avrebbe dovuto corrispondere
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

 

Mette in vendita online l’auto ma invece di incassare la caparra, cade vittima di un raggiro e versa la somma all’acquirente. I carabinieri di Cupramontana hanno denunciato un 26enne di Brescia, già noto alle forze dell’ordine, per truffa. A cadere nella trappola digitale è stato un 51enne di Cupramontana. L’uomo, intenzionato a vendere la sua utilitaria, decide di pubblicare alcune foto in un noto sito specializzato negli acquisti online. Dopo alcuni giorni un potenziale cliente lo contatta per comunicare la sua intenzione di comprare la macchina messa in vendita tramite computer. Dopo una veloce trattativa viene stipulato un prezzo: 5mila euro. I due si accordano per il versamento della caparra a 1.300 euro. A questo punto viene tramato l’inganno. Il giovane, vista la poca dimestichezza del proprietario dell’auto con i mezzi informatici, lo invita a raggiungere lo sportello Postamat più vicino con la scusa di guidarlo nelle operazioni che avrebbero permesso al 51enne di ricevere il bonifico-caparra. Il proprietario dell’auto, invece di ricevere 1.300 euro, li ha versati al truffatore che è subito scomparso senza rispondere più al telefono. Così la vittima del raggiro ha raggiunto la caserma dei carabinieri di Cupramontana per sporgere denuncia. Dopo lunghe indagini i militari sono riusciti a identificarfe e denunciare per truffa il 26enne di Brescia, pluripregiudicato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X