facebook rss

Due rigori di Rolfini stendono il Montevarchi,
riprende la marcia dell’Ancona-Matelica:
quinta vittoria di fila al Del Conero

SERIE C - Una doppietta dell'attaccante biancorosso regala nuovamente il secondo posto solitario nel girone B alla squadra di Colavitto, di fronte al pubblico amico: oggi 1700 tifosi in Curva Nord
Print Friendly, PDF & Email

 

Lesultanza-al-gol-di-Rolfini

L’esultanza dei giocatori biancorossi dopo il gol di Rolfini (foto Ancona Matelica)

 

di Andrea Cesca

La legge dello stadio Del Conero non risparmia l’Aquila Montevarchi. L’Ancona-Matelica centra la quinta vittoria consecutiva in casa e si impossessa nuovamente del secondo posto in classifica.

Gol-Rolfini-foto-Ancona-Matelica

Il secondo rigore di Rolfini

La vittoria di rigore porta la firma di Alex Rolfini, nuovo capocannoniere del girone con sei reti. Il numero nove è impietoso dal dischetto degli undici metri nel 2 a 0 contro la squadra toscana. L’Ancona-Matelica mette una pietra sopra la sconfitta di Cesena e martedì sera (alle 21) al Mapei Stadium giocherà per il primato sul campo della capolista Reggiana, che sopravanza i biancorossi di due lunghezze. Nel primo tempo, soprattutto nella prima mezzora, la squadra di Colavitto ha faticato a prendere le misure agli avversari, poi ha meritato i tre punti.
Il decreto capienze amplia il numero di spettatori sugli spalti, la Curva Nord fa registrare oltre 1700 spettatori. Tre sono le novità nell’undici iniziale rispetto alla trasferta di Cesena: Avella, Tofanari e Del Sole prendono il posto di Vitali, Noce e Sereni. Quest’ultimo non va nemmeno in panchina a causa di una contusione rimediata in settimana. Nelle file dei biancorossi tornano disponibili Papa, Moretti e Bianconi. Oltre a bomber Sereni non ci sono neanche Delcarro e Ruani. Per rimpolpare il centrocampo Colavitto convoca il Primavera classe 2003 Pecci. L’Aquila Montevarchi torna allo stadio Del Conero a distanza di quasi due mesi: il 21 agosto scorso nel primo turno di Coppa Italia l’Ancona-Matelica si impose per 3 a 2 ai calci di rigore.

Anco-montevarchi-3-325x211

Il primo rigore di Rolfini

La cronaca. L’Aquila Montevarchi approccia meglio la partita e al 12’ va vicinissima al vantaggio: Gambale serve Jallow a tu per tu con Avella, il sinistro termina di poco a lato. Il gol sembra cosa fatta al quarto d’ora, protagonista ancora Gambale con un tiro cross che supera Avella ma non centra lo specchio della porta, Jallow in spaccata manca di un soffio la deviazione vincente. Il risultato si sblocca magicamente a favore dell’Ancona-Matelica al 33’: D’Eramo sulla trequarti calcia una punizione in area, Iannoni tocca di testa, Bassano con il braccio alzato intercetta la sfera e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Sul dischetto degli undici metri Rolfini spiazza Giusti, 1 a 0. Grave ingenuità di Bassano, la palla con ogni probabilità sarebbe sfilata sul fondo. L’Aquila Montevarchi adesso fatica a ripartire, l’Ancona-Matelica guadagna metri ed impegna severamente Giusti con una conclusione di Del Sole, sul prosieguo dell’azione Rolfini di testa non centra il bersaglio grosso. La prima frazione si chiude con una conclusione dalla distanza di Gasperi alzata in corner da Giusti.

WhatsApp-Image-2021-10-16-at-18.30.20-325x216

Tofanari in azione

Il secondo tempo inizia con l’Aquila Montevarchi in attacco, al 50’ Barranca entra in area sulla destra, il cross a centro area trova la testa di Gambale, palla a lato di poco. L’Ancona-Matelica replica con una combinazione Tofanari- Faggioli, il cross dalla destra ha il contagiri, il numero 18 sbaglia la mira di testa. Le squadre si allungano, Iannoni fa quasi tutto il campo palla al piede e serve Del Sole, il diagonale si spegne a lato. Anche il raddoppio dell’Ancona-Matelica è di rigore, al 69’ Faggioli servito da Rolfini viene travolto da Dutu, l’arbitro estrae il cartellino rosso ai danni del difensore a assegna la massima punizione ai biancorossi: sul dischetto degli undici metri Rolfini fa ancora centro, 2 a 0. Partita virtualmente chiusa. In inferiorità numerica la squadra toscana prova a fare quel che può, l’Ancona-Matelica si difende con ordine. E al triplice fischio finale va sotto la curva a festeggiare il nuovo successo.

Il tabellino: 

ANCONA-MATELICA (4-3-3): Avella 6; Tofanari 6,5 (40′ st Noce ng), Masetti 6, Iotti 6, Di Renzo 6,5; D’Eramo 6, Gasperi 6, Iannoni 6 (29’ st Farabegoli ng); Del Sole 6,5 (29’ st Moretti ng), Faggioli 6,5 (44’ st Vrioni ng), Rolfini 7,5. A disp.: Canullo, Vitali, Bianconi, Sabattini, Papa, Maurizii, Pecci. All. Colavitto

AQUILA MONTEVARCHI (3-4-1-2): Giusti 6; Achy 6, Tozzuolo 6, Dutu 5; Carpani 6 (29’ st Marcati ng), Amatucci 6 (43’ st Mionic ng), Bassano 5,5, Martinelli 6; Barranca 5,5 (22’ st Martorelli ng); Gambale 6,5 (43’ st Intinacelli ng), Jallow 5,5 (22’ st Lunghi ng). A disp.: Rinaldi, Martorelli, Poggesi, Doratiotto. All.: Malotti

Arbitro: Tremolada di Monza 5,5

Assistenti: Rizzotto di Roma 2 e Monaco di Termoli

Quarto uomo: Verrocchi di Sulmona

Rete: pt. 33’ (rig) Rolfini; st. 27’ (rig) Rolfini

Note: spettatori 2578 (54 ospiti) per un incasso di euro 23041. Espulso Dutu al 24’ del secondo tempo. Ammoniti Iannoni, Amatucci, Tozzuolo. Calci d’angolo 6 a 2 per l’Aquila Montevarchi. Recupero: 7’ (pt. 3’ + st. 4’).

 

La-Curva-Nord

La Curva Nord (foto Ancona Matelica)

 

anco-montevarchi-1-650x432

(foto Ancona Matelica)

 

anco-montevarchi

(foto Ancona Matelica)

 

anco-montevarchi-2-650x432

(foto Ancona Matelica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X