facebook rss

Covid, 285 nuovi casi nelle Marche
Nelle terapie intensive l’80% non vaccinati

IL BOLLETTINO del servizio Sanità - Nelle ultime 24 ore testati 2543 tamponi nel percorso nuove diagnosi, positivo oltre l'11%. Il tasso di contagi ogni 100mila abitanti è arrivato a 99. Saldo negativo per i ricoveri (-7 rispetto a ieri), ma con 10 persone nei pronto soccorso. La Regione, nonostante ripetute richieste, ancora non fornisce con regolarità i dati relativi ai ricoverati e ai positivi che non hanno ricevuto la doppia dose, la media è ricavata dalle parole dell'assessore Saltamartini
Print Friendly, PDF & Email

 

Tolentino_Tamponi_Covid_FF-20-650x433-1-325x217

 

I contagi continuano a salire nelle Marche, 285 quelli registrati nelle ultime 24 ore. Con un tasso di incidenza che è arrivato a sfiorare la soglia dei 100 ogni 100mila abitanti. E’ quanto emerge dal bollettino Covid del servizio Sanità. Nelle ultime 24 ore sono stati esaminati 4310 tamponi: 2543 nel percorso nuove diagnosi e 1767 nel percorso guariti. L’incidenza dei positivi leggermente in calo a 11,2% (ieri era al 12%), mentre continua a salire il tasso cumulativo di contagi ogni 100mila abitanti, arrivato a 99 (ieri era a 90). I nuovi casi sono stati registrati: 82 nell’Anconetano, 60 nel Pesarese, 55 nell’Ascolano, 41 nel Maceratese, 41 nel Fermano e 6 da fuori regione. I sintomatici in tutte le Marche sono 43. Sul fronte ospedaliero si registra, invece, un saldo totale di -7 ricoveri su ieri (-1 in semi-intensiva e -6 nei reparti non intensivi), anche se le persone nei pronto soccorso che non vengono conteggiate nei ricoveri sono arrivate a 10. Ad oggi quindi i pazienti Covid nelle Marche sono 80: 39 nei reparti non intensivi, 21 in semi-intensiva  e 20 in intensiva. Per quanto riguarda l’ospedale di Torrette i pazienti positivi sono 25, di cui 20 a malattie infettive e 5 in terapia intensiva. Sei persone al pronto soccorso: 5 a Senigallia, 1 a Fabriano. I ricoveri intensivi sono occupati per circa l’80% da non vaccinati. Questa è la media che si è attestata negli ultimi giorni, dopo le parole dall’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini che all’inaugurazione del potenziamento della Medicina d’urgenza di Macerata aveva parlato di 4 pazienti vaccinati in intensiva su 22 totali nelle Marche. Un rapporto confermato poi nei giorni successivi. Va detto che la Regione, nonostante ripetute richieste, ancora non fornisce con regolarità i dati relativi ai ricoverati e ai positivi non vaccinati, che vengono resi noti solo attraverso qualche dichiarazione dell’assessore o del governatore Francesco Acquaroli. Quest’ultimo, per esempio, l’altro giorno si era limitato a rilevare come circa il 47-48% dei positivi nelle Marche sia vaccinato con doppia dose, senza però aggiungere quanti di questi poi sviluppano sintomi gravi da terapia intensiva. Infine, tornando al bollettino, si registra la morte di un 60enne di Ancona con patologie pregresse.

(redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X