facebook rss

‘Libriamoci’, un progetto per 704 alunni

MAIOLATI SPONTINI - E' partito ieri alla biblioteca La Fornace di Moie e ha visto “lettori per un giorno” anche sindaco e il dirigente scolastico
Print Friendly, PDF & Email

 

È partita alla biblioteca La Fornace di Moie l’iniziativa “Libriamoci”. Si tratta di un progetto nazionale, cui l’Amministrazione comunale di Maiolati Spontini aderisce da anni, che intende promuovere la lettura tra le alunne e gli alunni, invitando tutti gli istituti scolastici ad inserire, nelle proprie attività educative e formative, dei momenti da dedicare alla lettura ad alta voce. Ispirati ai filoni tematici  “Il gioco del mondo” e “Giochi diVersi” , ben 704 alunne e alunni  della scuola  dell’infanzia e primaria dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani”, in tre comuni diversi, ossia Moie, Poggio San Marcello e Castelplanio, sia a scuola che nei locali de “La Fornace”,  si  incontreranno per ascoltare storie attraverso cui poter sorridere ma anche riflettere. I “lettori per un giorno” saranno gli insegnanti, i genitori, i bibliotecari, gli  amministratori pubblici e i volontari del Gruppo Nati per leggere della Biblioteca.

Il sindaco Tiziano Consoli con i bambini in biblioteca

A inaugurare l’iniziativa, nelle vesti di lettori d’eccezione, sono stati ieri, lunedì 15 novembre, in biblioteca, il sindaco Tiziano Consoli e il dirigente scolastico Vincenzo Moretti, che hanno letto di fronte alle classi prime della scuola “Martin Luther King”, ricorda una nota del Comune di Maiolati Spontini. Già nel corso della mattinata si sono alternate altre classi e si proseguirà così anche nei prossimi giorni, fino al 30 novembre, con la collaborazione della referente del progetto per l’Istituto comprensivo, l’insegnante Stefania Lucidi. Per le sezioni della scuola dell’infanzia Rodari, ora in quarantena, il progetto verrà realizzato al rientro a scuola. Sempre lunedì 15 novembre, la biblioteca ha organizzato anche la consegna della tessera della biblioteca ai nuovi nati. La signora Selene Ciamberlini ha ricevuto dal sindaco Consoli il kit “Nati per leggere” per il piccolo Thomas. Oltre al progetto “Libriamoci”, infatti, cade in questi giorni la nuova edizione della Settimana nazionale “Nati per Leggere”, ricorrenza che La Fornace torna a festeggiare, dopo l’interruzione dovuta alle norme legate al Covid, sia con le letture del sabato mattina al Binario 9 e 3/4 a cura del Gruppo  volontari della Biblioteca, sia con la donazione del Kit della lettura ai nati nel Comune nel 2019 e nel 2020.

Il kit della lettura consegnato dal sindaco ai genitori del piccolo Thomas

Oltre alla tessera, il kit comprende l’opuscolo “Nati per leggere” e un libro. Quella al piccolo Thomas è stata una consegna simbolica, poi nei giorni successivi i genitori potranno andare a ritirare, nei giorni di apertura della biblioteca, gli omaggi. «Consideriamo strategica la biblioteca La Fornace – sottolinea il sindaco Consoli – sia per la sua funzione culturale che sociale, come polo di relazioni e di saperi a servizio dell’intera Vallesina. Un ruolo che non può prescindere dalle nuove generazioni, cui la biblioteca dedica da sempre un’attenzione speciale proprio con progetti come Nati per leggere e Libriamoci. Sono importanti iniziative rivolte ai più piccoli, cioè a coloro ai quali consegniamo il futuro di questa struttura e del suo patrimonio culturale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X