facebook rss

Pd Marche, Letta nomina un traghettatore
Congresso nel 2022,
poi sfida tra Curti e Mastrovincenzo

POLITICA - La segreteria nazionale detta la linea: la prossima settimana verrà affidato a un dirigente di partito il compito di coordinamento in questa fase congressuale: «Ritrovare un'unità di intenti e costruire, attraverso il dialogo all'interno del partito e con la società marchigiana, un progetto condiviso per il futuro»
Print Friendly, PDF & Email

 

Schermata-2021-11-02-alle-19.54.13-325x210

Antonio Mastrovincenzo e Augusto Curti

Acque agitate nel Pd regionale, congresso nel febbraio 2022 e compito di traghettatore a un dirigente nominato direttamente dal segretario nazionale Enrico Letta. Poi la sfida tra i due candidati Augusto Curti (ex sindaco di Force)  e Antonio Mastrovincenzo.

«Per farlo, condizione essenziale è ritrovare un’unità di intenti e costruire, attraverso il dialogo all’interno del partito e con la società marchigiana, un progetto condiviso per il futuro -è la prosecuzione-. L’obiettivo è rafforzare la proposta politica del Pd e affiancare all’opposizione nettissima alla destra che governa la regione la costruzione di uno schieramento politico e sociale che possa sconfiggerla elettoralmente, a partire dalle elezioni amministrative del prossimo anno».«Nelle ultime settimane la segreteria nazionale del Partito Democratico ha attivato una serie di incontri e consultazioni con i principali esponenti politici e istituzionali delle Marche, rivolta a individuare un percorso condiviso per fare del prossimo congresso regionale il primo atto di un nuovo e forte impegno, espresso direttamente dallo stesso segretario Letta, per riconquistare un consenso maggioritario alle forze democratiche e progressiste nella regione», annunciano i dem.

letta

Il segretario nazionale del Pd Letta

«Questi obiettivi possono realizzarsi al meglio attraverso una fase di decantazione e di riattivazione del dialogo all’interno del partito -precisano dal Pd-. La richiesta di attivare questo processo, avanzata dalla segreteria nazionale, è stata accolta da Curti e Mastrovincenzo, i quali hanno finora espresso la volontà di candidarsi alla segreteria regionale aggregando importanti sostegni attorno alle loro candidature. Pertanto, si è condivisa l’idea di rinviare di qualche tempo la celebrazione del congresso regionale, prevedendo che si terrà comunque entro il 15 febbraio 2022».

«La prossima settimana –concludonoLetta affiderà a una figura autorevole di dirigente di partito il compito di coordinare il partito in questa fase congressuale, in raccordo costante con il partito marchigiano, a partire da Curti e Mastrovincenzo, i quali hanno dimostrato già in questa fase di mettere in primo piano l’unità della comunità democratica marchigiana, nella consapevolezza che la gravità della situazione regionale richiede anzitutto di orientare tutte le energie a contrastare le forze di destra che governano la Regione».

 

Mastrovincenzo e Curti incontrano Letta, fumata grigia al Nazareno

Pd diviso verso il congresso, in corsa Curti e Mastrovincenzo «Unico candidato solo una speranza»

Pd regionale come in Polvere di stelle: il solito teatrino di interessi personali dietro gli appelli all’unità

Mangialardi non ci sta: «Fuga in avanti di Mastrovincenzo, così si creano nuove divisioni»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X