facebook rss

Dal Lazio alle Marche
per visitare il parco archeologico:
in auto viaggiavano con l’hashish

SASSOFERRATO - I tre giovani turisti sono stati sorpresi dai carabinieri a bordo della loro vettura con in totale circa 15 grammi di sostanza stupefacente e sono stati segnalati alla Prefettura di Ancona
Print Friendly, PDF & Email

 

Arrivano dal Lazio nelle Marche per visitare il parco archeologico di Sentinum, ma ad un posto di blocco stradale i carabinieri li sottopongono a un controllo e scoprono che viaggiavano con in tasca dosi di hashish. Negli ultimi due giorni i carabinieri della Compagnia di Fabriano hanno effettuato una serie di controlli sia nella città della carta che a Sassoferrato. A Sassoferrato, sono stati sorpresi, a bordo della loro auto, tre giovani turisti residenti nel Lazio, in zona per visitare il Parco archeologico. Sono stati sottoposti a controllo. Un 29enne aveva uno spinello; un 30enne aveva 5 grammi di hashish e un 31enne aveva 9 grammi di hashish, vale a dire 6 in una tasca, 3 nell’altra. Complessivamente sono stati sequestrati, dai militari della Stazione di Sassoferrato, circa 15 grammi di stupefacente. Tutti e tre sono stati segnalati alla Prefettura di Ancona come assuntori abituali di sostanze stupefacenti.

A Fabriano, invece, un 19enne, del posto, neopatentato, è stato sottoposto ad alcoltest, in un posto di controllo in piazza Garibaldi. L’etilometro ha dato un valore superiore a 1 grammo su litro (limite di legge 0.50). Il giovane è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, la patente ritirata e l’auto affidata al proprietario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X