facebook rss

In arrivo le casette dell’acqua

ANCONA - Dopo una delibera di giunta e l'approvazione in Consiglio Comunale della mozione dei Verdi, via libera per l'applicazione degli erogatori automatici in varie zone della città
Print Friendly, PDF & Email

Una casetta dell’acqua (foto d’archivio)

 

Anche Ancona avrà le sue ‘casette dell’acqua’. Con una recente delibera, la giunta ha mosso il primo passo dopo l’approvazione della mozione dei Verdi portata in Consiglio comunale nel giugno del 2020 e legata, appunto, all’installazione degli erogatori automatici di acqua potabile in varie zone della città. Già nel 2015, l’amministrazione aveva individuato le zone dove poter collocate le casette. Queste le aree contenute nel documento deliberato: parcheggio Cittadella; parcheggio piazza D’Armi; parcheggio Palombare; parcheggio Parco Belvedere di Posatora; parcheggio Centro Civico Torrette; piazza IV Novembre; piazza Galilei; piazza Salvo d’Acquisto. In prima battuta, la posizione delle casette dovrà essere selezionata tra queste zone. Non è, dunque, detto che gli erogatori verranno posizionati in tutte le location individuate. Anzi, inizialmente i distributori da installare, come descritto nel piano economico-finanziario, dovrebbero essere quattro. Il Comune darà in concessione il servizio. «La concessione del servizio di che trattasi, si formalizzerà in un contratto a titolo oneroso in virtù del quale il Comune di Ancona intende affidare ad un operatore economico la fornitura e la gestione dei servizi di erogazione di acqua filtrata attraverso l’installazione su suolo pubblico di  2 distributori automatici di acqua alla spina (il 1° anno) + eventuali altri  2 distributori automatici» il secondo anno, se vi saranno determinate condizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X