facebook rss

«L’albero di Natale? Una bruttura
L’Amministrazione comunale si scusi»

FABRIANO - L'ex presidente del Consiglio comunale, Pino Pariano, boccia l'allestimento natalizio del centro storico rilevando che proprio in questi momenti, con la pandemia che rende tutto più difficile, sarebbe stato importante investire per rendere più attrattiva la città a sostegno di negozi alberghi, ristoranti e bar
Print Friendly, PDF & Email

L’albero di Natale di Fabriano

 

«L’Amministrazione comunale chieda scusa. È evidente che la scelta dell’addobbo natalizio della piazza non è degno di una città del livello di Fabriano che punta a rilanciarsi anche con il turismo». Il commento tranchant arriva da Pino Pariano, ex presidente del Consiglio di Fabriano. Anche quest’anno, per evitare assembramenti con la pandemia di Covid 19 arrivata alla quarta ondata, l’Amministrazione comunale fabrianese ha scelto di non montare la tradizionale pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazzale 26 Settembre e di cancellare la festa di Capodanno. Le luminarie in centro storico, le proiezioni in videomapping e l’albero in piazza del Comune sono stati accesi ieri pomeriggio, festa dell’Immacolata, ma non sembrano aver convinto tutti.

Pino Pariano

«È sicuramente un momento difficile con questo Covid, ma è proprio in questi momenti che bisogna investire. – sottolinea ancora Pariano – Ricordo quando ero presidente del consiglio comunale che parlando con alcuni esercenti mi dissero che avevano incrementato del 25% le loro entrate nel periodo natalizio grazie alle presenze arrivate in città perché attirate dagli eventi proposti. L’investimento va bene per albergatori, ristoratori, bar, crea posti di lavoro. C’era bisogno di un assessore al turismo addirittura fatto arrivare da fuori Fabriano per avere questa bruttura?»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X