Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Tetris hub vaccinali:
offerte su Ancona e San Benedetto
Giro a vuoto negli altri Comuni

LA MAIT ad Osimo Stazione potrebbe sostituire il Paolinelli, mentre nella Riviera delle palme, l'ex bowling andrebbe a rimpiazzare il Centro agroalimentare a Porto d'Ascoli. Nessuna manifestazione d'interesse, invece, per Urbino, Jesi, Fabriano, Senigallia, Civitanova Marche e Fermo, città sondate dall'indagine di mercato avviata dall'Asur a dicembre

L’hub del Paolinelli

 

Due obiettivi centrati, sei a vuoto. L’indagine di mercato avviata dall’Asur lo scorso dicembre per individuare hub vaccinali che andassero a sostituire quelli ritenuti non adeguati, ha portato a casa due manifestazioni d’interesse: una per allestire il nuovo centro alla Mait di Osimo Stazione, che permetterebbe di smantellare quello del Paolinelli di Ancona – «gli enti gestori ne hanno chiesto la restituzione», ha fatto sapere l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini –, l’altra a San Benedetto del Tronto, dove l’ex bowling subentrerebbe al Centro agroalimentare attualmente operativo a Porto d’Ascoli. Le tempistiche per il loro eventuale allestimento non sono ancora state definite. L’indagine di mercato aveva tuttavia sondato anche le disponibilità in altri Comuni, ovvero Urbino, Jesi, Fabriano, Senigallia, Civitanova Marche e Fermo, ma non sono pervenute offerte in questi contesti. Tra i requisiti richiesti dall’Asur, l’ubicazione «in zona semicentrale, in area dotata di elevato grado di accessibilità, garantita dalla prossimità alle principali linee di trasporto pubblico urbano o ferroviario e da vie di comunicazione stradale», si legge nell’invito a manifestare interesse.

L’Asur a caccia di centri vaccinali: lanciata un’indagine di mercato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X