Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

San Severino “para” la zona arancione
Dieci morti nelle Marche, 2 nell’Anconetano

IL BOLLETTINO del Servizio sanità - Crescono i ricoveri ma con l'aumento dei posti letto (aperti nell'ospedale settempedano) la regione resta sotto la soglia limite per l'Area medica. In provicia sono deceduti un 76enne di Falconara e una 82enne di Loreto

 

TerapiaIntensiva_Ospedale_FF-3-325x217

 

Grazie ai nuovi posti letto in area medica attivati a San Severino le Marche evitano, per ora, la zona arancione, restando a due ricoveri in reparti non intensivi dal cambio di fascia. Dieci i morti nella nostra regione positivi al Covid, due  nell’Anconetano: secondo il Servizio sanità della Regione avevano tutti delle patologie pregresse. E’ questa l’estrema sintesi del report con la situazione complessiva, registrata dal Servizio Sanità della Regione.

Per quanto riguarda le vittime positive al Covid: sono morti una 60enne di Porto Recanati ricoverata a Civitanova, un 62enne di Montefano ricoverato a Macerata, un 71enne di Mogliano e un 88enne di Potenza Picena, entrambi ricoverati a Civitanova. Le altre vittime sono una 92enne di Fermo, un 80enne di Porto Sant’Elpidio, una 83enne di Santa Vittoria in Matenano, un 76enne di Falconara, una 82enne di Loreto e una 94enne di Pesaro.

ospedale-san-severino-2-325x244

L’ospedale di San Severino

Venendo ai ricoveri, sono tre in più rispetto a ieri nelle strutture ospedaliere delle Marche. Nel dettaglio: invariati in terapia intensiva, due in più in reparti non intensivi, uno in più in quelli di semintensiva, 45 i dimessi. Nel complesso ci sono quindi 361 pazienti negli ospedali della regione, più 49 nei pronto soccorso che non sono conteggiati non essendo ricoverati e 223 ospiti nelle strutture territoriali.

Sono così suddivisi: in terapia intensiva 57 ricoverati (il 22,3% rispetto ai 256 posti letto disponibili attualmente nelle Marche, il limite per la zona arancione è il 20%) e in Area medica 304 persone in reparti non intensivi (il 29,7% dei posti totali della Regione che sono quindi diventati 1.020, in questo caso il limite è il 30%, dalla zona arancione ci separano 2 posti letto). Sono 68.022 le persone in quarantena.

(Redazione Cm)



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X