facebook rss

Il barista gli nega l’alcol:
ubriaco molesto bloccato dalla Polizia

SENIGALLIA - E' successo ieri sera al Foro Annonario. Dopo il rifiuto il giovane aveva iniziato a infastidire alcuni clienti
Print Friendly, PDF & Email

 

I controlli della Polizia al Foro Annonario di Senigallia in una foto d’archivio

 

 

Proseguono senza sosta le attività di controllo del personale del Commissariato di Ps di Senigallia che, nel corso del fine settimana, è stata impegnato in diverse attività, sia di prevenzione che di repressione, finalizzate ad assicurare la massima sicurezza alla cittadinanza. I controlli svolti con posti di controllo di seguito ai quali sono stati controllate oltre 100 perso e 60 veicoli. Un primo significativo intervento ha visto impegnati gli agenti della Polizia di seguito alla segnalazione proveniente da un cittadino circa la presenza di un soggetto molesto al Foro Annonario. Gli agenti giungevano immediatamente sul posto, individuavano l’uomo e lo bloccavano. Lo stesso, un 30enne senigalliese, con alcuni precedenti, risultava in preda ai fumi dell’alcol tant’è che tentava di allontanarsi ma veniva bloccato. Una esercente confermava che l’uomo aveva anche chiesto di aver servito degli alcolici ma, dato lo stato in cui si trovava, gli veniva rifiutata la richiesta. Una situazione che innescava il comportamento molesto nei confronti di alcuni avventori di seguito al quale necessitava l’intervento del personale della Squadra Volante. Al termine, riportata la calma, il giovane è stato sanzionato per lo stato di ubriachezza in cui si trovava ed allontanato dal Foro Annonario per evitare ulteriori situazioni moleste.

Nel corso dei controlli svolti in città, poi, gli agenti fermavano un cittadino extracomunitario, 40ennne, che al momento dell’identificazione risultava privo di alcun documento valido che ne autorizzasse la presenza in Italia. I poliziotti pertanto provvedevano ad effettuare approfonditi controlli da cui emergeva l’identità dell’uomo nonché il fatto che egli da tempo era privo di permesso di soggiorno. L’uomo, dunque, veniva accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione della Questura dove, di seguito alle verifiche specifiche, veniva raggiunto da un decreto di espulsione con ordine di allontanamento dal territorio dello Stato emesso dal Questore di Ancona.

Ed ancora nell’ambito delle attività preventive, gli agenti del Commissariato provvedevano a dare esecuzione a due misure di prevenzione emesse dal Questore di Ancona, in particolare avvisi orali, a carico di due soggetti ritenuti socialmente pericolosi. In particolare, si tratta di un soggetto straniero trovato, qualche mese addietro in possesso di numerosi ovuli di sostanza stupefacente del tipo eroina. Il questore, su proposta del Commissariato di Polizia di Senigallia, ritenendo che la condotta dell’uomo fosse connotata dal particolare pericolosità sociale emetteva l’avviso orale. Parimenti gli agenti provvedevano a dare esecuzione ad un altro provvedimento di avviso orale emesso dal Questore di Ancona nei confronti di un altro soggetto, 40enne senigalliese, con diverse precedenti in materia di armi e reati contro la persona, per i quali in passato l’uomo è già stato tratto in arresto e colpito da sentenza di condanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X