facebook rss

Giornata di pugilato interregionale:
premiati i due neo campioni italiani

CORINALDO - Il riconoscimento è andato all'osimano Charly Metonyekpon e all’anconetano Mattia Occhinero ma il palasport ha anche acceso i riflettori su dodici incontri con atleti di varie categorie e pesi nella manifestazione di boxe organizzata dai sodalizi sportivi Accademia Pugilistica Senigalliese e dall’Upa Pittori Ancona
Print Friendly, PDF & Email

In canotta blu Antonio Gramaccini, con quella  rossa Alex Marinelli

 

Si è svolta al palasport di Corinaldo la manifestazione interregionale di boxe organizzata dai sodalizi sportivi Accademia Pugilistica Senigalliese e dall’Upa Pittori Ancona. Oltre alle numerose società dilettantistiche marchigiane sono intervenute anche atleti dalle palestre pugliesi e precisamente dalle città di Andria e Molfetta. Dodici gli incontri di varie categorie e pesi che si sono susseguiti. Alla kermesse erano presente anche il presidente del comitato regionale Fpi Luciano Romanella e l’assessore allo sport di Corinaldo Riccardo Silvi che hanno premiato i due neo campioni italiani di pugilato, l’osimano Charly Metonyekpon e l’anconetano Mattia Occhinero intervenuti per l’occasione.

In canotta rossa Rayen Razgui ì, con la canotta blu Kolodziej Davide

Il match più avvincente – ricorda una nota della Fpi Marche – è stato indubbiamente quello tra gli élite dei 69 kg. Gianluca Carlucci della Phoenix Boxe contro Nicola De Fato della Pugilistica Adriese. Incontro molto combattuto con bravura da parte di entrambi gli atleti, ma la differenza l’ha fatta sicuramente l’abilità tattica del pugile fanese che ha saputo schivare i ripetuti assalti del solido e insidioso avversario rispondendo con rapidità e scelta di tempo con colpi ben centrati. Giusto verdetto di vittoria ai punti per Gianluca Carlucci premiato a fine manifestazione anche come miglior pugile del torneo. L’atteso match tra gli élite 60 kg. è stato vinto ai punti dall’ottimo Alex Marinelli della Pugilistica Feretrana contro Antonio Gramaccini della Tolentino Boxe. L’atleta pesarese è parso più fresco e dotato di maggiore carica mentale e agonistica rispetto al suo esperto avversario. Match pari tra gli youth 67 kg. Lorenzo Fondi, promessa dell’Upa Pittori Ancona e Gianfranco Mastropasqua della Boxe Molfetta. Tre round di vera lotta tra i due con attacchi offensivi alternati.

In canotta rossa Gianluca Carlucci, con la canotta blu Nicola De fato

Ottimo il confronto tra gli youth 63 kg. Rayen Razgui della Bcc Castelfidardo e Davide Kolodziej della Pugilistica Jesina. Entrambi i ragazzi sono dotati di un innato talento per la boxe e lo hanno dimostrato boxando dalla corta e media distanza; lo jesino capace di cambiare guardia alla bisogna ed il fidardense mobilissimo sulle gambe e abile nelle schivate. Il verdetto ha premiato Davide Kolodziej, ma forse un pari sarebbe stato un giudizio più equo. Gli altri risultati: Tommaso Ascani della Upa Pittori vince ai punti su Tommaso Scarpa della Pug. Andrese, Mirashi Giorgio della Pugilistica Senigalliese batte ai punti Alessio Falcioni, Mario Di Gioia della Pug. Senigalliese vince ai punti su Gianluca Intermite della Upa Pittori, Omid Fadaj della Upa Pittori batte ai punti Antonello Carelli della Bcc Castelfidardo, Andrea Rotatori della Pug. Senigallia vince ai punti su Daniel Hisenai della Pug. Andriese, Nicolò Ugolini della Pug. Senigallia vince ai punti su Federico Dolciotti della Pug. Jesina, match pari tra Joele Bruschini della Pug. Settempedana e Davide Astolfi della Boxing Loreto, Federico Di Miceli della Tolentino Boxe batte ai punti Costantino Sociale della Boxing Loreto.

 

La premiazione dei campioni italiani Charly Metonyekpon e Mattia Occhinero, al centro il presid Luciano Romanella e assessore sport Riccardo Silvi

La premiazione del miglior pugile Gianluca Carlucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X