facebook rss

Confartigianato, Graziano Sabbatini
riconfermato presidente

ANCONA - L'elezione al termine del XVI Congresso dell’associazione di categoria svolto al centro sirezionale in via Fioretti con 97 delegati
Print Friendly, PDF & Email

da sin. Marco Granelli e Graziano Sabbatini

 

Graziano Sabbatini è stato confermato presidente della Confartigianato Imprese Ancona-Pesaro e Urbino nell’ambito del XVI Congresso dell’Associazione che si è tenuto presso il Centro Direzionale in via Fioretti, e alla quale hanno preso parte 97 delegati. L’elezione è avvenuta alla presenza del presidente e del segretario nazionali di Confartigianato Marco Granelli e Vincenzo Mamoli. “Protagonisti nel cambiamento, imprese patrimonio del paese”, il titolo del Congresso che è stato il momento culminante di un percorso che ha portato l’Associazione a confrontarsi con le 8 aree territoriali di riferimento sulle priorità espresse dalle imprese, dalle categorie e dai gruppi che compongono Confartigianato Ancona-Pesaro e Urbino. Innovazione tecnologica e digitale, sostenibilità, valorizzazione dei borghi e della cultura come veicoli di crescita, credito, i servizi e il sociale sono stati i temi al centro dei convegni tematici.

«Grazie per la fiducia e la stima che mi sono state rinnovate con questa elezione – ha detto il presidente – È per me una conferma che il lavoro che abbiamo fatto finora è stato apprezzato e condiviso dai nostri Associati. Nonostante le tante difficoltà che vivono oggi i nostri imprenditori riscontro un profondo senso di appartenenza nei confronti della nostra Associazione». «Gli ultimi anni ci hanno messo di fronte a situazioni imprevedibili. Abbiamo cercato di fare e dare il massimo per le nostre imprese e per il territorio”, ha proseguito Sabbatini sottolineando la volontà che il percorso congressuale fosse un momento di profondo confronto dal quale far emergere le linee sulle quali impostare le azioni future dell’Associazione. «C’è bisogno – ha concluso – di progetti di valore e della sinergia tra tutti per affrontare scelte coraggiose, trasformando le difficoltà in opportunità. Solo con un lavoro di squadra, partendo dai nostri territori, dalle nostre specificità, dalle nostre imprese, dal capitale umano dei nostri imprenditori, potremo costruire il futuro dell’economia e delle nostre comunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X