facebook rss

Un murale dedicato alle api

FALCONARA - Lo hanno realizzato in via VIII Marzo per la prova conclusiva del laboratorio di street art i partecipanti, ragazzi tra i 13 e i 17 anni, sotto il coordinamento dell’insegnante David Campana di Jassart
Print Friendly, PDF & Email

Il murale dedicato alla api di Falconara

 

Si è incentrata sul tema delle api e della loro tutela la prova dal vivo del laboratorio di Street Art, organizzato al Centro Giovani di Falconara in via IV Novembre nell’ambito del progetto ‘Elementi Educ@tivi’. La parte teorica del laboratorio, portato avanti dal Comune di Falconara in collaborazione con Cooss Marche, grazie a un finanziamento della presidenza del Consiglio dei Ministri e con il contributo dell’accademia Poliarte di Ancona, si è svolta dal 26 aprile al 17 maggio.«Nella giornata del 22 giugno alcuni partecipanti, tutti di età compresa tra i 13 e i 17 anni, sotto il coordinamento dell’insegnante David Campana di Jassart si sono cimentati nella prova dal vivo realizzando un murales in via VIII Marzo, sul muro di cinta del parcheggio multipiano» ricorda una nota del Comune di Falconara.

L’opera ha come protagoniste le api, oggetto di numerose campagne di sensibilizzazione: l’obiettivo è quello di far conoscere l’importanza di questi insetti per la sicurezza alimentare, per il buon funzionamento degli ecosistemi e la conservazione degli habitat. Il grigio del muro è stato sostituito dal giallo, dal verde, dall’azzurro e dall’arancio del murales, che ora dà il benvenuto a tutti gli utilizzatori dell’area di sosta. L’opera è stata interamente progettata dai ragazzi e, tra i realizzatori, alcuni erano alla loro prima esperienza con gli spray. Insieme al laboratorio di Street Art al Centro Giovani sono state organizzate numerose iniziative, tra cui il laboratorio di Disegno Digitale – tecniche per fumetto e illustrazioni (sempre nell’ambito del progetto ‘Elementi Educ@tivi’) con l’artista falconarese Andrea Agostini.

«In questi primi mesi di attività il Centro Giovani si è affermato come punto di riferimento per i ragazzi» sottolinea nel comunicato il sindaco Stefania Signorini, che ha voluto trasformare i locali di via IV Novembre nel polo giovanile inaugurato nell’ottobre scorso. «Il Centro Giovani si è fatto conoscere grazie ai laboratori, ai concerti, ai giochi di ruolo e soprattutto grazie alle ripetizioni gratuite organizzate dal Comune – continua il sindaco – che sono state molto apprezzate dai ragazzi. Le lezioni, tenute dal lunedì al venerdì da studenti universitari nelle materie considerate più difficili dai ragazzi, riprenderanno con l’inizio del prossimo anno scolastico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X