facebook rss

Addio a don Alberto Pianosi,
la formazione e l’impegno
in Comunione e Liberazione

IL SACERDOTE originario di Senigallia ma per molti anni alla guida delle parrocchie di Ancona si è spento all'età di 80 anni a Milano dopo era ricoverato per l'aggravarsi delle sue condizioni di salute. I funerali saranno celebrati venerdì pomeriggio nella cattedrale di San Ciriaco
Print Friendly, PDF & Email

Don Alberto Pianosi

 

Ancona e Senigallia piangono la scomparsa di don Alberto Pianosi. Aveva 80 anni il sacerdote, nato a Senigallia, primo di sei fratelli, che si era formatosi nell’Azione Cattolica. L’incontro con don Giussani lo aveva avvicinato al movimento di Comunione e Liberazione e aveva fatto maturare la sua vocazione. Entrato nel seminario di Venegono, dopo una esperienza lavorativa ed approdato ad Ancona dove l’allora arcivescovo Mons. Carlo Maccari lo aveva accolto facendogli proseguire gli studi nel seminario regionale. Don Alberto aveva ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 6 dicembre del 1975. Il primo impegno pastorale lo aveva svolto nella parrocchia del Ss. Crocefisso, poi era stato nominato vice parroco nella parrocchia S. Maria delle Grazie ed in seguito parroco della parrocchia S. Stefano alla Palombella della quale era amministratore parrocchiale, e infine parroco al Ss. Sacramento. Era stato rettore della chiesa di Santa Maria della Piazza ed è stato anche segretario di mons. Maccari ed economo dell’Arcidiocesi. Molteplici gli incarichi ricoperti con la sua generosa disponibilità ed accoglienza.

Il più impegnativo che ha svolto sempre con grande dedizione è stato quello di assistente ecclesiastico del movimento di Comunione e Liberazione. Era anche assistente della Fism (Scuole materne paritarie di ispirazione cattolica), del Cif – Centro Italiano Femminile. Consulente ecclesiastico del Consultorio famigliare del Centro promozione famiglia. Canonico del Capitolo Metropolitano di san Ciriaco, Legale rappresentante del seminario arcivescovile e componente della commissione Cem per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica. Da sei anni combatteva con dignità e rassegnazione con un male che ha minato irrimediabilmente il suo fisico fino a portarlo alla morte, questa mattina 10 agosto, a Milano dove era ricoverato. La cerimonia funebre sarà presieduta da sua ecc. Mons. Angelo Spina nella Cattedrale di san Ciriaco venerdì 12 agosto alle ore 15. La cara salma sarà sepolta nella cappella dei preti a Tavernelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X