facebook rss

Controlli nello scalo portuale:
bloccata importazione di fontane in ghisa

ANCONA - I funzionari dell'Adm hanno trovato 24 pallet provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese e destinati a un importatore nella provincia di Fermo mancanti dell'indicazione della sede legale del produttore o di un importatore stabilito nell’Unione Europea
Print Friendly, PDF & Email

Il controllo del container

Sono stati trovati e sottoposti a verifica 24 pallet contenenti fontane in ghisa provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese e destinate a un importatore nella provincia di Fermo.
Il controllo, avvenuto al porto di Ancona, è stato effettuato dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Ancona.
In particolare, è stato riscontrato che i singoli articoli, consistenti in 350 fontane in ghisa pronti per l’immissione in consumo, non recavano sulla confezione l’indicazione della sede legale del produttore o di un importatore stabilito nell’Unione Europea.
Per questo motivo si è quindi proceduto al sequestro ammnistrativo per la mancanza delle indicazioni obbligatorie previste in attuazione della Direttiva Ue.
Di conseguenza è stata prevista una sanzione amministrativa per un importo da 1.500 a 30mila euro.
L’azione dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli testimonia l’attenzione costante riposta, a tutela dei consumatori, nel garantire che le merci importate a fini di commercializzazione siano a norma di legge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X