facebook rss

Operazione ‘Salva-Cuore’ a Falconara:
arrivano 2 defibrillatori pubblici

FALCONARA - L’iniziativa è frutto della collaborazione tra il Comune, la Società nazionale di salvamento e le Pro Loco Falconamare e Pionieri della Rocca. Lunedì 29 agosto e venerdì 2 settembre, nelle strade e nelle piazze della città, verrà illustrato a tutti i cittadini come utilizzarli
Print Friendly, PDF & Email

Dimostrazioni per l’utilizzo del defibrillatore della Società nazionale di salvamento (Archivio)

Scatta a Falconara l’operazione ‘SalvaCuore – Falconara città CardioProtetta’.
Lunedì 29 agosto e venerdì 2 settembre, gli esperti della Società nazionale di salvamento di Falconara saranno nelle strade e nelle piazze della città per illustrare a tutti i cittadini come utilizzare il defibrillatore.
Saranno presenti i rappresentanti dell’amministrazione comunale, delle Pro Loco Falconamare e Pionieri di Rocca Mare.
Il primo appuntamento è fissato per lunedì alle 19 in piazza della Libertà a Castelferretti (in concomitanza con la Fiera Franca della Pro Castelferretti), il secondo, sempre alle 19, al centro commerciale Le Ville, accanto alla farmacia.
Nell’occasione saranno installati due nuovi defibrillatori: il primo in corrispondenza della Farmacia Bonfili di via Mauri, a Castelferretti, il secondo nella Farmacia Ville in via Puglie al centro commerciale Le Ville.
Pur essendo installati per motivi di sicurezza all’interno delle farmacie, si tratta di defibrillatori pubblici, donati al Comune e utilizzabili da chiunque in caso di necessità. Saranno segnalati con vetrofanie e segnaletica stradale, per dare la massima visibilità alla loro presenza. I due punti sono stati scelti perché si trovano in prossimità di luoghi molto frequentati. Entrambi i dispositivi salvavita sono stati donati dalle due Pro Loco e dall’Associazione nazionale di salvamento con la raccolta fondi ‘La polenta del cuore’ organizzata in occasione della rassegna Sapori d’autunno del 2019. Un terzo defibrillatore è già in uso dall’estate 2020 a Rocca Mare.

Dimostrazioni per l’utilizzo del defibrillatore della Società nazionale di salvamento (Archivio)

A sostenere l’iniziativa di donare defibrillatori a servizio di tutti i cittadini, da utilizzare nei punti più frequentati del territorio, è stata anche la ditta Emd112, società produttrice di dispositivi salvavita. Proprio l’azienda fiorentina, nel febbraio 2020, aveva regalato alla città il terzo defibrillatore nell’ambito dell’iniziativa Forward Hearts: la donazione era stata fatta a nome della commerciante falconarese Marilena Mainardi, che il 13 marzo 2018 era stata salvata da un arresto cardiaco proprio grazie a un defibrillatore della Emd112 mentre si trovava in piscina.
In quell’occasione il rappresentante dell’azienda Simone Madiai aveva illustrato il funzionamento dei defibrillatori, che chiunque è in grado di utilizzare, grazie a una voce registrata che indica passo per passo le operazioni da compiere. E’ lo stesso dispositivo che verifica se il paziente ha bisogno di essere defibrillato, in caso contrario l’apparecchio non entra nemmeno in funzione.
Ora saranno i volontari della Società nazionale di salvamento, con le dimostrazioni pratiche, a illustrare ai cittadini la semplicità nell’impiego dei defibrillatori. Ogni anno si registrano 60mila decessi dovuti ad arresto cardiaco e molti di questi potrebbero essere evitati grazie a un utilizzo immediato del defibrillatore.
«Credo molto in questo progetto – ha detto il sindaco Stefania Signorini – e invito tutti i cittadini a partecipare agli incontri pubblici, in modo che ognuno di noi sia preparato a utilizzare questi dispositivi salvavita, che possono rivelarsi fondamentali. E’ un segno di sensibilità verso il prossimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X