facebook rss

Fugge a bordo di un’auto rubata
Clandestino e senza patente, arrestato

SENIGALLIA - L’uomo era anche ricercato poiché destinatario di un provvedimento di carcerazione. L'amico che era con lui è stato denunciato
Print Friendly, PDF & Email

Controlli della polizia (Archivio)

Li hanno notati mentre pattugliavano la zona del Vivereverde.
Due marocchini erano vicino ad alcuni giovani e sembrava stessero spacciando.
Gli agenti del Commissariato hanno quindi deciso di effettuare subito un controllo. Nell’avvicinarsi, uno dei due è risultato un noto pregiudicato conosciuto proprio per spaccio.
Ecco però che quando i poliziotti stavano per raggiungerli, i due sono riusciti ad allontanarsi salendo a bordo di un veicolo al quale è stato però intimato l’Alt.
Immediatamente, il passeggero che era stato già riconosciuto dagli agenti, si è gettato dal veicolo per fuggire, mentre il conducente è stato bloccato.
L’uomo alla guida è risultato successivamente un 30enne irregolare, con una serie di precedenti penali per droga, commessi in provincia di Ancona, e più volte denunciato e arrestato.
Accompagnato al Commissariato, a seguito di ulteriori accertamenti è emerso che era destinatario di un ordine di carcerazione poiché doveva scontare 2 anni di carcere e, successivamente, essere espulso.
Gli agenti hanno provveduto a dare esecuzione all’ordine e ad accompagnarlo a Montacuto.
Effettuate poi le verifiche sul veicolo, oltre a risultare privo di assicurazione, si è pure scoperto che l’uomo arrestato non aveva mai conseguito la patente e, per questo, è stato anche sanzionato con una multa di oltre 5mila euro. L’auto è infine risultata intestata a una terza persona che, contattata, ha riferito che il veicolo doveva essere in realtà costudito. Andato a verificare, si è accorto che gli era stato rubato e per questo ha sporto subito denuncia.
L’arrestato è stato indagato quindi anche per il reato di ricettazione.
L’uomo che si è dato alla fuga, riconosciuto dai poliziotti, è stato denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X