facebook rss

Il bosco degli elfi, il trenino turistico
e i canti gospel
Ecco il BiAnconaTale 2022

ANCONA - La giunta consiliare ha deliberato il cartellone degli eventi che dal 26 novembre al 10 gennaio renderanno vivo e affollato il centro città e non solo. Obiettivo divertire la gente ed aumentare gli incassi dei commercianti. Il tutto all’insegna della sobrietà. Costo complessivo 150mila euro
Print Friendly, PDF & Email

L’albero di Natale in piazza Roma (Archivio)

di Antonio Bomba

La giunta del Comune di Ancona ha deciso il cartellone degli eventi per il BiAnconaTale 2022. La serie di eventi che si susseguiranno si svolgeranno principalmente in centro, ma non mancheranno iniziative e sorprese anche in altri quartieri.
Come già annunciato più volte il sindaco Valeria Mancinelli ed il suo staff non hanno voluto rinunciare ad eventi, feste e illuminazioni varie, onde evitare di rendere ancora più buio e grigio il Natale di cittadini e commercianti in un periodo già difficile di suo. Unica eccezione saranno le luminarie che verranno spente a mezzanotte e non resteranno accese fino all’alba come accadeva gli scorsi anni. In molti, politici e non, chiedevano un qualcosa di più morigerato e rivolto al risparmio. Ma il Comune ha tirato dritto con l’appoggio della gran parte dei commercianti del centro con cui il dialogo ed il confronto è stato aperto mesi fa. Costo del Natale dorico? 150 mila euro, 50 mila dei quali trovati grazie all’aggiudicazione del Bando Accoglienza.
Ad ogni modo come ogni anno il BiAnconaTale avrà ufficialmente inizio con l’accensione dell’albero situato lungo corso Garibaldi, esattamente a metà di piazza Roma.

La pista di pattinaggio sul ghiaccio (Archivio)

Le consuete bancarelle che andranno a comporre il “mercatino di Natale” saranno presenti dal 26 novembre al 10 gennaio e situate in piazza Cavour ed in buona parte di corso Garibaldi. Come sempre la società Blu Nautilus incaricata del tutto dovrà accertarsi che l’allestimento del mercatino sia in linea con i colori, la storia e la tradizione del Natale senza interferire con le attività commerciali già esistenti ed operanti tutto l’anno. Il tutto con l’eleganza che richiede il “salotto buono” della città.
Nella restante parte di corso Garibaldi troverà invece posto il mercatino degli hobbysti.
Risalendo un po’, a piazza Cavour, lato ex Inps, troverà posto la pista di pattinaggio. Sempre nella piazza dedicata allo statista, ma nella zona asfaltata, largo a giostre e giochi vari con il “Christmas Village”.
In piazza Pertini, dove non mancheranno stand espositivi, spazio all’immaginazione con folletti e creature varie presenti nel “Bosco degli Elfi in piazza Pertini”. Il villaggio fantastico, tutto contornato da alberi di Natale, vedrà al suo interno delle casette in legno con un laboratorio dei giochi degli elfi stessi, una sala di lettura fiabe, il laboratorio di cioccolato, la casetta di Babbo Natale e molto, molto altro ancora. Sempre uno stuolo di babbi natali ed

I mercatini di Natale (Archivio)

elfi animeranno nei week end le vie del centro, corso Amendola e del Piano con spettacoli itineranti di animazione. E ancora nei week end e negli stessi luoghi sono previste musica ed attrazioni varie. Ad esibirsi in date ancora da decidere gruppi gospel, cantori della Pasquella, bande musicali e cori vari delle scuole e delle parrocchie cittadine.
Tante anche le esibizioni che avverranno nel palco collocato a fronte dell’albero di Natale di corso Garibaldi/piazza Roma. Tutte in un orario previsto tra lo 17 e le 20.
Oltre alle luminarie a led poi, la zona che comprende piazza Cavour ed i corsi Garibaldi e Mazzini e poi piazza Pertini e il quartiere del Piano San Lazzaro avranno costantemente musiche natalizie in filodiffusione.
Due saranno invece i trenini turistici. Il primo per collegare piazza Cavour con corso Amendola ed il viale della Vittoria. L’altro per collegare i vari parcheggi cittadini e la mole Vanvitelliana al villaggio natalizio.
Conclusione? Il 10 gennaio con la chiusura dei mercatini. A cui farà eccezione l’ormai nota ruota panoramica situata in piazza Cavour che è in funzione dal 26 di ottobre e lascerà la città di Ancona il 26 di gennaio.
Fuori dall’organizzazione comunale, dal 13 al 22 dicembre il pastificio Frolla proporrà in via degli orefici iniziative benefiche per raccogliere fondi in favore degli alluvionati di Senigallia.
Tutto ciò senza dimenticare che prima della partenza del BiAnconaTale 2022, dal 18 al 20 novembre, sarà in programma un altro classico della stagione autunno-inverno anconetana: Chocomarche che quest’anno troverà spazio in piazza Cavour.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X