facebook rss

Nuovo Palascherma confinanziato
dal Fondo Sport e Periferie

OSIMO - Il Comune ha ottenuto un finanziamento di 1.500.000 euro, pari alla metà del costo dell’intera opera
Print Friendly, PDF & Email

Il progetto del nuovo palascherma di Osimo

 

 

Il Comune di Osimo è stato inserito nel Secondo Piano pluriennale degli interventi del Fondo Sport e Periferie. «Grazie ad una integrazione sottoscritta il 5 agosto dall’allora sottosegretaria al Dipartimento dello Sport Valentina Vezzali, e recentemente registrata dalla Corte dei Conti, la proposta di Osimo di realizzare un palascherma ha ottenuto un finanziamento di 1.500.000 euro, pari alla metà del costo dell’intera opera. – spiega il sindaco Simone Pugnaloni in una nota – La progettazione era stata già inviata l’anno scorso ma non aveva superato la prima selezione, salvo rientrare, grazie alla rimodulazione del sottosegretariato di Stato allo sport da 5.900.000 euro, assieme ad altri quattro Comuni italiani: Montegranaro, Forni di Sopra, Imperia e Bogliasco oltre a Osimo. Di questi quasi 6milioni di euro, uno e mezzo è destinato alla realizzazione di una nuova palestra multidisciplinare in zona Vescovara».

Il progetto, realizzato dall’architetto comunale Maurizio Gabrielloni, nello specifico prevede di ampliare l’attuale fabbricato che ospita gli spogliatoi della pista di atletica, con un corpo a nord interconnesso con il vecchio edifico a “U” occupando parte del parcheggio. La nuova struttura consisterà in due palestre. Una grande da 900 mq equamente suddivisa per scherma e judo con copertura a forma architettonica ad arco con altezza massima di 7,50 metri nella zona dove si svolgerà l’attività sportiva, e di 5,50 mt nelle zone laterali, dove troveranno spazio spogliatoi e servizi igienici, per sfruttare il collegamento fognario con quelli già esistenti. Una seconda palestra, a nord di quella principale, sarà da 172 mq con altezza di 4 mt e fungerà da locale sportivo multidisciplinare, dotata anch’esso di un’ala servizi sul lato ovest. Tra le due palestre una bussola di ingresso di circa 30 mq con altezza 3,70 mt dalla quale accedere anche ad un piccolo spazio destinato a servizi igienici per gli utenti che non possono entrare nelle palestre, muniti di wc per disabili. «Con questo progetto finalmente Osimo potrà dotare una struttura moderna e polivalente alle associazioni che praticano sport nobili e che hanno fatto la storia cittadina, come scherma e judo» conclude il sindaco di Osimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X