facebook rss

Tenta il suicidio dal molo di Levante:
salvato in extremis dai poliziotti

SENIGALLIA - L'uomo si stava per gettare in acqua quando è stato afferrato dagli agenti. Accompagnato in ospedale dal 118, ha potuto riabbracciare i famigliari
Print Friendly, PDF & Email

La polizia sul luogo del dramma

Aveva minacciato di suicidarsi gettandosi dal molo di Levante.
La segnalazione al 112 è arrivata ieri mattina e immediatamente si è attivata la macchina dei soccorsi.
Sul posto sono subito intervenuti i poliziotti del Commissariato di Senigallia che hanno notato due persone, amiche tra loro, insieme a una terza che era poco distante.
Raggiunti, i due amici hanno riferito che poco prima erano arrivati al molo e che quella terza persona, in quel momento non troppo distante da loro, all’altezza della statua di Penelope, gli si era avvicinata sussurrando delle frasi dalle quali si era capita l’intenzione di uccidersi. Motivo per il quale hanno deciso di contattare la polizia.

I poliziotti hanno quindi avvicinato l’uomo, originario dell’entroterra anconetano, che ha subito tentato più volte di divincolarsi e di allontanarsi dagli agenti, pronunciando frasi sconnesse e ripetendo di essere intenzionato a togliersi la vita.
Richiesto l’intervento anche del 118, in un primo momento si è riusciti a tranquillizzarlo ma poco dopo ha ripreso ad agitarsi e con un gesto repentino si è messo a correre verso il canale dichiarando di volersi buttare in acqua.
I poliziotti lo hanno subito rincorso riuscendo ad afferrarlo poco prima del lancio in mare e al punto da rimanere in bilico sul bordo del canale. Tenendolo forte, nonostante la resistenza fatta, successivamente sono riusciti a metterlo in salvo.
Tranquillizzato con non poca fatica, è stato poi affidato alle cure del personale sanitario per essere quindi trasportato al pronto soccorso.
Gli agenti, tornati nei pressi del luogo dove l’uomo era stato rintracciato, hanno successivamente rinvenuto anche la sua auto. Perquisita, all’interno vi era un biglietto manoscritto nel quale dichiarava ciò che era intenzionato a fare.
Avvisati i famigliari, questi lo hanno raggiunto potendolo riabbracciare sano e salvo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X