facebook rss

Impresa Ancona all’Orogel Stadium:
Spagnoli stende il Cesena,
tripudio per 1.500 tifosi dorici

SERIE C - L'attaccante decide il big match ad inizio ripresa, in girata su cross di Barnabà. I ragazzi di Colavitto, al quarto risultato utile di fila, salgono al sesto posto e regalano una grande gioia ai sostenitori biancorossi
Print Friendly, PDF & Email

L’esultanza dei giocatori, sullo sfondo i tifosi biancorossi arrivati a Cesena (foto US Ancona)

di Michele Carbonari

L’Ancona espugna l’Orogel Stadium di Cesena e sale al sesto posto, a quota 24 punti, ad una sola lunghezza dalla formazione romagnola, ormai ex capolista del girone B di Serie C.

L’esultanza di Spagnoli dopo il gol che stende il Cesena (foto US Ancona)

Un gol di bomber Alberto Spagnoli al 10′ del secondo tempo firma l’impresa della 14esima giornata d’andata e regala il quarto risultato utile di fila ai dorici, seguiti da quasi 1.500 tifosi, in delirio dopo il triplice fischio. I ragazzi di Colavitto hanno sofferto nel primo tempo e hanno sapito colpire nel momento giusto, prima di ricoprirsi e difendere il punteggio. L’Ancona cercherà continuità di risultati sabato prossimo al Del Conero, alle 14.30, quando arriverà la Torres. La cronaca. Partenza arrembante dei padroni di casa, che in appena due minuti (7′ e 8′) collezionano diverse palle gol. Perucchini respinge la rovesciata di Ferrante, sul proseguo dell’azione Prestia svetta di testa ma angola troppo la sfera.

Una rovesciata del Cesena (foto Cesena FC)

Il portiere dorico salva d’istinto ancora sul seguente colpo di testa di Albertini, sulla respinta Ciofi manda sull’esterno della rete. I ritmi iniziali sono altissimi. L’Ancona soffre ed esce fuori al 22′ (dopo la punizione alta di Chiarello): Moretti prende posizione su Calderoni e lo supera, ma di piatto di fronte a Tozzo angola troppo e la palla fa solo la barba al palo. Dieci minuti più tardi di nuovo pericoloso il Cesena, Ferrante stoppa e calcia di sinistro, sfiorando il gol. Al 34′ ancora protagonista Perucchini, attento sulla rovesciata di Corazza. Prima dello scadere, squillo dell’Ancona, ma Prezioso alza troppo la mira su calcio piazzato dalla distanza.

Uno scontro di gioco (foto Cesena FC)

Due soli tiri dorici nel primo tempo, ma al primo tentativo nella ripresa (55′) l’Ancona passa in vantaggio: Barnabà si crea lo spazio sulla destra per crossare, sfera al centro con Spagnoli che si libera della marcatura dell’avversario e di prima intenzione tiene bene la palla a terra e la angola, lasciando di sasso Tozzo (0-1). I biancorossi di Colavitto vanno vicini al raddoppio due giri di lancette più tardi: punizione di Spagnoli diretta in porta, Spagnoli ci mette la testa ma indirizza troppo alto.

Una parata di Perucchini (foto Cesena FC)

Il Cesena non ci sta e reagisce. Al 70′ Calderoni avanza e lascia partire un mancino che si stampa sul palo. Di nuovo romagnoli pericolosi al 78′ con il neoentrato Shpendi che entra in area ma il suo tiro viene deviato da Mondonico in corner. Dal seguente angolo Perucchini chiude lo specchio su Prestia. L’Ancona è chiusa nella propria metà campo e prova a pungere in contropiede, come all’82’ quando Moretti entra in area e a tu per tu con Tozzo calcia a lato. Il Cesena si affida al mancino di Ferrante, che per due volte manda fuori da buona posizione. Nel recupero anche Martina, in ripartenza, fallisce il colpo del ko. ma dopo quattro minuti di recupero finisce 1 a 0 per l’Ancona.

Le due squadre al centro del campo (foto Cesena FC)

Il tabellino:

CESENA (3-4-1-2): Tozzo; Ciofi, Prestia, Calderoni; Albertini, Saber, Bianchi, Adamo (67′ Zecca); Chiarello (67′ Shpendi); Ferrante, Corazza. A disp.: Minelli, Lewis, Brambilla, Bumbu, Francesconi, Kontek, Lepri,,. All.: Toscano.

ANCONA (3-4-1-2): Perucchini; Mondonico, De Santis, Bianconi; Barbabà (76′ D’Eramo), Prezioso, Simonetti, Martina; Di Massimo (88′ Gatto); Moretti ( 76′ Mattioli), Spagnoli. A disp.: Vitali, Piergiacomi, Brogni, Fantoni, Marcolini, Paolucci, Pecci. All.: Colavitto.

TERNA ARBITRALE: Virgilio di Trapani (Allocco di Bra – Franco di Padova)

RETE: 55′ Spagnoli

NOTE: ammoniti: Bianconi, Calderoni, Simonetti, Saber, Di Massimo, Moretti, De Santis, Perucchini, Tozzo. Angoli: 5-3. Recupero: 5′ (1’+4′).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X