facebook rss

Al via le votazione
per il Bilancio Partecipato 2022
Ecco i cinque progetti

ANCONA - Fino al 20 dicembre i cittadini potranno dare la propria preferenza sia online che in presenza
Print Friendly, PDF & Email

I cittadini partecipanti alla stesura dei progetti del Bilancio Partecipato 2022

Con 5 progetti concorrenti, ieri pomeriggio al Ridotto delle Muse, è stato dato il via libera alle votazioni che proseguiranno fino al 20 dicembre, per il Bilancio Partecipato 2022.
Dall’esito delle votazioni, online o di persona, usciranno due progetti vincitori. Uno, tra i due delle scuole; e uno tra i tre dei cittadini, che saranno realizzati con 50mila euro ciascuno. Per poter votare le proposte finaliste occorre essere residenti e avere compiuto i 16 anni. Si potrà votare online cliccando qui oppure in presenza allo sportello Urp, al piano terra del Comune di Ancona. Sarà possibile votare online anche inquadrando il codice Qr presente sui manifesti o nella home page del Comune di Ancona.
I 3 progetti dei cittadini sono i seguenti.
Il primo è il Bike Station ad Ancona presentato da Daniele Spinsanti. Due quelle previste dal progetto: la prima a piazza Pertini, a servizio di chi si reca in centro città per lavoro, studio, ricreazione o shopping, utilizzando e riqualificando il box comunale, attualmente in disuso, sul lato di via San Martino, la seconda in zona Passetto, a

I relatori dei progetti

servizio di quanti gravitano in zona per lavoro, ricreazione, ecc., e dell’utenza balneare estiva, posizionando un modulo di Bike Station prefabbricato nello spartitraffico tra via Volterra e piazza IV novembre/via Panoramica. Le Bike Station saranno un valido completamento ed estensione del progetto MobilAttivAncona che l’Amministrazione comunale sta realizzando per una mobilità cittadina più sostenibile.
Il secondo: Posatour presentato da Paolo Belelli. Un progetto che prevede come trade d’union via della Cupa, strumento di collegamento tra quartieri e parchi cittadini. Un percorso per conoscere la zona naturalistica che si trova tra l’ex Crass e Posatora, creando un circuito ad anello di circa tre chilometri attraverso via della Cupa e poi via del Fornetto, Parco Belvedere e Parco Francella. Tra spazi verdi, architetture ottocentesche, una flora ricca e variegata da scoprire per gustare i suggestivi panorami cittadini e con strutturate aree di sosta.
Il terzo la Riqualificazione Eco-smart capolinea Tavernelle presentato da Massimo Albertini, Gianluca Gianni, Marco Panarella, Michelangela Ionna. Esso prevede la riqualificazione del capolinea degli autobus di Tavernelle, con street art, panchine intelligenti per ricaricare cellulari e tablet, illuminazione a led, posaceneri-cestini, dissuasori anti piccioni, totem informativi, mappe dei bus e una zona eco-smart dove socializzare e ricaricare bici elettriche e monopattini, con tanto di parcheggio per le bici e cyclette generatrice di energia con postazione TikTokers, casetta dell’acqua.
I due progetti delle scuole:
Savoia Benincasa, presentato nell’incontro di ieri pomeriggio da Vittorio Zoppi, con Passettiamo. E’ un progetto che va alla riscoperta e alla rivalutazione dei luoghi nascosti della zona del Passetto. Obiettivo

L’area fitness alla Cittadella (Archivio)

l’installazione di un infopoint, panchine letterarie, decorate con frasi e immagini che ricordano il territorio e il dialetto anconetano, e cartellonistica.
Volterra Elia che presenta un progetto illustrato da Dario Lattanzi che si chiama Planetario di Ancona. Una struttura prefabbricata di accoglienza di cittadini, visitatori, scuole e turisti al Parco del Gabbiano a Torrette. Si occuperà di astronomia, utilizzando l’attrezzatura già in possesso della scuola, quella che al momento si trova all’interno della Casa del Capitano. Una struttura di cui potranno prendersi cura direttamente gli studenti della scuola e che dovrebbe sorgere nei pressi della pista di pattinaggio.
«Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato all’incontro – ha detto l’assessore al Bilancio, Ida Simonella -. Questo dimostra quanto affetto e quanta voglia di impegnarsi ci sia nei confronti di questa città. ‘Grazie’ che si estende alle persone che si sono volute cimentare in questa avventura dell’elaborazione dei progetti, imparando a valutarne la fattibilità, a scriverli, a renderli operativi e poi a raccontarli per descriverne la valenza. Questo passaggio del Bilancio partecipato – ha concluso – consente agli anconetani di scegliere attivamente cosa realizzare. E i progetti risultanti vincitori all’esito delle votazioni saranno realizzati il prossimo anno”.
«Siamo orgogliosi di questa partecipazione dei cittadini che vede tradotte idee progettuali in risultati concreti» ha affermato l’assessore alla Partecipazione Democratica, Stefano Foresi, ricordando la piena attuazione del progetto vincitore per l’anno 2019, che ha portato alla riqualificazione dell’area di Montemarino con la realizzazione di un bellissimo parco, su iniziativa degli studenti dell’Istituto Savoia Benincasa. «Dopo l’interruzione nel 2020 e 2021 per via della pandemia – ha ripreso -, ora riprende il progetto virtuoso del Bilancio Partecipato, che non è un punto di arrivo ma un punto di partenza perché su questi progetti poi si potranno innestare ulteriori interventi

L’area fitness alla Cittadella (Archivio)

migliorativi per la città».
L’obiettivo del Bilancio partecipato, avviato come percorso dal 2015, è quello di coinvolgere gli anconetani nei processi decisionali dell’Amministrazione su alcune questioni; successivamente era stato approvato anche il regolamento per l’attuazione e l’operatività del progetto.
Il Comune già da 2016 aveva annualmente avviato il percorso del Bilancio partecipato e che ha portato a realizzare nel corso degli anni i progetti vincitori del bando. Nel 2019 vinse il già citato progetto ‘Green Pix’ che prevedeva la riqualificazione del parco Montemarino, sia del verde che degli arredi; nel 2017 una nuova area fitness al parco della Cittadella con il progetto ‘Attiviamoci’, e ‘Amico Parco’ progetto vincitore nel 2016. Il processo del Bilancio Partecipato del Comune di Ancona aveva ottenuto anche una menzione speciale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nella categoria ‘Partecipazione accountability’ per il Premio Ogp Championship.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X