Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Ciccioli ad Antonelli e Pirani:
«Basta battaglie fratricide,
l’obiettivo elettorale è condiviso»

OSIMO - Il coordinatore di Fratelli d'Italia invita i due candidati sindaco, sui quali si sono separati nel sostegno i partiti del centrodestra, «a marciare divisi per colpire uniti, al primo o al secondo turno. Chiunque vada al ballottaggio ha bisogno dell’altro per vincere e l’ultima cosa da fare è attaccarci reciprocamente»

Carlo Ciccioli (primo da destra) alla conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco Francesco Pirani (primo da sinistra) con la coordinatrice osimana di FdI, Michela Staffolani

 

«Abbiamo un obiettivo comune e non possiamo certo spendere le nostre forze per una battaglia fratricida, favorendo il peggio per gli osimani: vale a dire la prosecuzione della deleteria amministrazione del Pd che, negli ultimi 10 anni, ha fatto sprofondare Osimo nell’apatia e nell’immobilismo. L’ultima cosa da fare è litigare tra di noi. Invece, abbiamo l’occasione di proporre entrambi idee, progettualità e contenuti per Osimo, restituendole il ruolo che merita e risollevandola dall’assopimento che vive». A dirlo è Carlo Ciccioli coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia che cerca di gettare acqua sul fuoco acceso tra le liste civiche di Sandro Antonelli e quelle di Francesco Pirani. I partiti del centrodestra si sono divisi sui due candidati sindaco in corsa per le Comunali di Osimo. Fratelli d’Italia e Udc appoggiano Pirani, Forza Italia e Lega invece Antonelli. L’obiettivo elettorale è identico: cambiare colore al governo della città da 10 anni a guida Pd-centrosinistra.

L’invito di Ciccioli è pertanto quello di «marciare divisi per colpire uniti, al primo o al secondo turno. Chiunque vada al ballottaggio ha bisogno dell’altro per vincere e l’ultima cosa da fare è attaccarci reciprocamente. La coalizione di centrodestra che governa l’Italia e la Regione Marche non è un cartello elettorale, ma un’alleanza basata su un programma chiaro e obiettivi comuni. Così dovrà essere ad Osimo. – sottolinea il coordinatore di FdI, candidato alle Europee – Mi auguro che la metafora dei ‘Capponi di Renzo’ possa esserci da insegnamento, per quanto riguarda la nostra parte, faremo di tutto affinché il nostro candidato a sindaco, Francesco Pirani, sostenuto per il momento dalle Liste civiche e da Fratelli d’Italia, possa prevalere con il suo progetto politico-civico solido, con un programma fatto di obiettivi concreti, realizzabili e imprescindibili per Osimo, condivisi dalla parte maggioritaria della città. Ma questo non significa necessariamente che gli altri non siano alternativi al Pd. Pirani viene dall’appartenenza al mondo civico e conosce bene la realtà osimana con i suoi storici conflitti, ma proprio per questo appare maturo per essere autonomo e indipendente e al di sopra di particolarismi e personalismi. Siamo certi e convinti che tutti noi puntiamo alla riunificazione di tutta l’area alternativa alla Sinistra» conclude Carlo Ciccioli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X