Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Infortunato sul tetto del polo Amazon
salvato con una teleferica,
ma era solo una esercitazione

JESI – I vigili del fuoco di Ancona hanno eseguito la manovra ieri mattina alla Coppetella a 28 metri di altezza con tecniche di derivazione speleo-alpino-fluviale. Nell’occasione sono state sperimentate e testate nuove attrezzature in dotazione al Comando dorico

Un momento della esercitazione dei vigili del fuoco sul capannone Amazon di Jesi

 

Ieri, 23 aprile, i vigili del fuoco di Ancona hanno effettuato un’esercitazione con tecniche di derivazione speleo-alpino-fluviale presso il capannone industriale Amazon di Jesi in costruzione alle Coppetella. Nel corso della mattinata è stato simulato l’intervento per soccorrere un uomo infortunato sul tetto del fabbricato. Una volta raggiunto, il ferito è stato stabilizzato ed adagiato su una barella per esser calato sul piano stradale. Manovra possibile solamente realizzando una teleferica che dalla sommità dell’edificio, alto 28 metri, raggiungesse terra dove ad attendere l’uomo c’erano i sanitari del 118.

Nell’occasione sono state sperimentate e testate nuove attrezzature in dotazione al Comando dorico ed in particolar modo un sistema che permetta la manovra in sospensione più rapida, sicura ed efficace sia per i soccorritori che per le persone soccorse. 19 i vigili del fuoco impegnati nella circostanza alla presenza del Funzionario della Direzione centrale per l’Emergenza, l’Ispettore antincendio Ambra Libro, del Comandante, Pierpaolo Patrizietti e del responsabile del settore Saf provinciale, Ispettore antincendio Maurizio Tumbarello. I vigili del fuoco hanno ringraziato tutto il personale addetto alla sicurezza del gruppo Amazon per la collaborazione ed aver messo a disposizione il sito per le manovre, in particolare il coordinatore della sicurezza (Cse) Roberta Bianchini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X