facebook rss

Violento e ubriaco picchia la compagna
davanti alla figlia: ammonito

ANCONA - Il questore Cesare Capocasa ha disposto la misura di prevenzione dopo gli accertamenti di condotte maltrattati originate da un'ossessiva gelosia e dall'abuso di alcool

(Archivio)

 

 

Firmato un altro ammonimento per violenza domestica. Il questore di Ancona, Cesare Capocasa, da sempre vicino al contesto della violenza di genere ha emesso nelle scorse ore un ammonimento nei confronti di un uomo, di circa 46 anni, che aveva posto in essere gravi condotte di violenza domestica ai danni della compagna convivente. Dal quadro indiziario emerge la verosimile esistenza di condotte maltrattati originate da un’ ossessiva gelosia e dell’abuso di alcool, caratterizzate da atti di violenza fisica e psicologica, tali da dover richiedere, in un episodio, l’intervento delle Forze dell’ordine e gravati dal fatto di attuare in presenza della loro figlia minore.

L’istituto dell’ammonimento, secondo la giurisprudenza, costituisce una misura di prevenzione con finalità  dissuasori, finalizzata a scoraggiare ogni forma di persecuzione nel contesto di relazioni affettive e/o sentimentali e pertanto assolve ad una funzione tipicamente cautelare e preventiva, in quanto preordinato affinché gli atti, nello specifico di maltrattamenti,  non si ripetano e non cagionato esiti irreparabili. La misura di prevenzione, di competenza esclusiva del questore, é stata adottata immediatamente, in considerazione della prioritaria tutela della parte offesa, al fine di interrompere il prosieguo di analoghe condotte da parte del maltrattante. L’uomo inoltre è stato avvisato che se dovesse continuare si procederà con una  denuncia d’ufficio e della possibilità di intraprendere percorsi di gestione  della rabbia attraverso associazioni  presenti sul territorio. «“Esserci sempre” è soprattutto intervenire prima che le situazioni degenerino. Nessuna storia viene sottovalutata e la nostra attenzione è rivolta a tutte le situazioni di difficoltà affinché le vittime di tali atteggiamenti possano contare sulla nostra presenza, sul nostro ascolto e soprattutto sul nostro aiuto concreto» è il commento del questore Cesare Capocasa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X