facebook rss

Addio a Dino Marabini,
fondatore della Lega del Filo d’Oro

OSIMO - Aveva 86 anni e si è spento all'ospedale di Osimo dove era stato ricoverato lo scorso week end a seguito di una caduta in casa. Domani sera la veglia di preghiera nella casa del commiato Vigiani, mercoledì i funerali nella cattedrale di San Leopardo
lunedì 30 gennaio 2017 - Ore 21:03
Print Friendly, PDF & Email

Dino Marabini

 

Osimo in lutto per la scomparsa di Dino Marabini, uno dei fondatori della Lega del Filo d’Oro. Aveva 86 anni ed era stato ricoverato lo scorso week end all’ospedale di Osimo dopo una brutta caduta in casa. La degenza però è durata poco più di un giorno. Oggi pomeriggio, per complicanze mediche, è sopraggiunta la morte. La storia dell’istituto per la riabilitazione e la cura della sordociecità di Osimo è iniziata 53 anni fa per volontà di Sabina Santilli e dello stesso Marabini, nato a Filottrano nel 1930.

Completi gli studi filosofici e teologici nel ’55 e fino al ’63 si era dedicato come sacerdote all’educazione dei giovani. Nel ’64 era partita la grande avventura della onlus, che in seguito ha arricchito le sue attività con una Scuola Speciale per pluriminorati psicosensoriali, aprendo diverse nuovi sedi in Italia, l’ultima, quella nazionale, è in costruzione a Osimo e sarà operativa entro il 2018. In occasione del trentennale di fondazione dell’associazione il presidente Scalfaro aveva conferito a Marabini l’alta onorificenza di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 1976, dopo 21 anni di sacerdozio, Marabini aveva lasciato la dirigenza della Lega del Filo d’Oro, decidendo di tornare allo stato laico per sposarsi. Autore di numerose pubblicazioni, fino alla fine ha offerto il suo contributo alla cultura, oltre i confini cittadini.

“Proprio qualche giorno fa insieme presentavamo prima il libro dei “bardasci de San Marco” e poi quello sulla storia della parrocchia di San Marco di cui in entrambi i casi e’ stato uno dei piu’ importanti punti di riferimento. – ricorda il sindaco Simone Pugnaloni – Nella vita e’ stato il promotore ed uno dei principali fondatori della Lega del filo d’oro. Oggi pomeriggio purtroppo ci ha lasciati per salire al cielo. A nome di tutta la citta’ esprimo il profondo cordoglio e sentite condoglanze ai familiari per la morte di Dino Marabini”.

Esprime, cordoglio e vicinanza alla sorella Anna, ai parenti, ai tanti amici, ai volontari, agli ospiti, alle famiglie degli utenti, ai soci, alle maestranze della Lega del Filo d’Oro, anche la presidente del Consiglio, Paola Andreoni. “Per molti osimani che ne ricordano la determinazione e la caparbietà nel superare mille ostacoli è stato semplicemente don Dino, il cofondatore, negli anni 1964, e l’anima della Lega del Filo d’Oro, l’Associazione con sede nella nostra comunità e conosciuta in tutta Italia per il suo impegno a dare dignità e speranza per una vita migliore a tante persone e bambini prive di vista e di udito. – scrive la seconda carica istituzionale del Comune d Osimo- Ciao Dino, grazie per il tuo impegno e per essere stato persona unica per umanità e simpatia, testimone dei valori di solidarietà per tutta la nostra comunità”.

La salma è stata composta nella casa del commiato Vigiani di via Oscar Romero, ad Osimo, e potrà essere salutata da domani mattina alle 10. Domani sera alle 21 nella stessa casa funeraria di San Biagio è stata organizzata una veglia di preghiera. I funerali di Dino Marabini saranno officiati mercoledì, 1 febbraio, alle 13.30 nella cattedrale di San Leopardo ad Osimo.

(m.p.c.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X