facebook rss

Sanità, la Mariani invita i cittadini
ad assistere alla seduta consiliare

OSIMO - Settimana dedicata al tema spinoso della fusione Inrca-ospedale di Osimo: mercoledì pomeriggio la Sala Gialla ospita i vertici dell'Asur, venerdì la sala convegni del Cantinone l'incontro pubblico della Sinistra. La capogruppo del Gruppo misto è scettica sugli scenari futuri che si prospettano per i servizi sanitari cittadini
domenica 26 Febbraio 2017 - Ore 19:31
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Osimo

“Mercoledì 1 marzo 2017 è stato convocato il Consiglio comunale per discutere della fine dell’Ospedale di Osimo. Saranno presenti il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli e alcuni dirigenti della sanità regionale. L’ospedale rischia di chiudere e invito tutti gli osimani a partecipare numerosi”. A parlare è  la capogruppo del Gruppo Misto, Maria Grazia Mariani.  La settimana osimana che si apre domani si presenta densa di appuntamenti, tutti incentrati sui temi della sanità territoriale.

Mercoledì alle 18 la Sala Gialla sarà chiamata a votare un ordine del giorno a salvaguardia dei servizi e del personale dell’ospedale di Osimo nell’ottica della fusione con l’Inrca della Montagnola di Ancona, e prima di approvarlo ascolterà le rassicurazioni dei vertici dell’Asur. Il documento dovrebbe essere reso pubblico 48 ore prima dell’inizio del consiglio comunale. Sui contenuti dell’odg si gioca anche la tenuta dell’alleanza tra i due consiglieri de L’Altra Osimo con la Sinistra e la coalizione di maggioranza Pd-Energia Nuova (leggi l’articolo). Per il 3 marzo, invece la Sinistra ha organizzato ai Cantinoni un convegno sullo stesso argomento, analizzato però dall’ottica de cittadini-utenti. (leggi l’articolo)

Maria Grazia Mariani

Anche la consigliera di minoranza Maria Grazia Mariani, come le liste civiche (leggi l’articolo) e il Movimento 5 Stelle (leggi l’articolo), manifesta più di una perplessità sul futuro del Ss.Benvenuto e Rocco nell’integrazione giuridica con l’Inrca. “Il governo Pd regionale e locale ha deciso la chiusura di ospedale, uffici e ambulatori della “mutua”, infischiandosene dei diritti e bisogni delle persone. – scrive nella sua nota la consigliera del Gruppo misto – Ricordiamo che la Repubblica Italiana tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti (articolo 32 della Costituzione). Dovranno dirci dove andare a curarci, dove poter far nascere i nostri figli, dove rivolgerci per sbrigare una semplice pratica amministrativa per sciegliere il medico di base, dove andare per le vaccinazioni o fare una semplice visita medica specialistica. Dovranno giustificare come stanno spendendo i nostri soldi che ogni mese versiamo allo Stato Italiano per il servizio sanitario”.

Una visita del governatore delle Marche Ceriscioli e del sindaco di Osimo all’ospedale Ss.Benvenuto e Rocco

Di qui l’invito ai cittadini ad assistere ai lavori del consiglio comunale di mercoledì, aperto anche ai direttori generali dell’Inrca (leggi l’articolo) e dell’Area Vasta2. La maggioranza auspica un voto unanime per l’ordine del giorno in discussione (leggi articolo).

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X