facebook rss

Scheggia s’infila nell’occhio
mentre taglia l’erba,
a Torrette gli salvano la vista

CASTELFIDARDO - La ragazza è deceduta a 4 giorni dallo schianto a Fontenoce. Il fratello: "Era una ragazza generosa e faceva del bene in modo disinteressato, ha continuato a far del bene anche dopo la morte"
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Torrette

 

Il chirurgo Marco Messi

 

di Marina Verdenelli

Tagliava l’erba in giardino quando una scheggia di ferro si è infilata nell’occhio. Operato d’urgenza all’ospedale di Torrette un 35enne di Montecassiano. L’uomo rischiava di perdere la vista ma dopo l’intervento i medici gli hanno salvato l’occhio. L’operazione è stata effettuata nel reparto di Chirurgia Maxillo Facciale guidato dal primario Paolo Balercia. In sala operatoria il chirurgo Marco Messi che ha effettuato un intervento di microchirurgia. Il paziente aveva una scheggia di circa 4 centimetri di lunghezza che minacciava il nervo ottico, quello che consente la vista. A Torrette è arrivato la settimana scorsa, direttamente dal pronto soccorso dell’ospedale di Macercata, dove era finito dopo l’incidente domestico. Era nella sua abitazione quando, impugnato un falciaerba rotante per fare manutenzione al giardino, è stato colpito dal pezzo di ferro che è andato dritto all’occhio. In gravi condizioni è stato portato all’ospedale maceratese dove poi hanno deciso il trasferimento ad Ancona, nel reparto specializzato per questi interventi. Una settimana fa la delicata operazione, durata tre ore. Dopo la permanenza in ospedale oggi verrà dimesso. La notizia è stata diffusa adesso che il paziente è stato dichiarato fuori pericolo. Il 35enne infatti ha già ripreso ad aprire l’occhio dal quale è tornato a vedere. Ora dovrà osservare un periodo di riposo e la sua vista ritornerà al cento per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X