facebook rss

Caterina non ce l’ha fatta:
ha donato il cuore

CASTELFIDARDO - La ragazza è deceduta a 4 giorni dallo schianto a Fontenoce. Il fratello: "Era una ragazza generosa e faceva del bene in modo disinteressato, ha continuato a far del bene anche dopo la morte"
martedì 9 Maggio 2017 - Ore 10:03
Print Friendly, PDF & Email

Caterina Governatori

 

Non hanno esitato nemmeno un attimo i genitori di Caterina Governatori, la 21enne fidardense coinvolta nel violento incidente stradale a Fontenoce di Recanati (leggi l’articolo). Quando i medici della Clinica di Rianimazione dell’ospedale di Torrette nel tardo pomeriggio di ieri hanno certificato la morte cerebrale della loro figlia, hanno subito firmato l’autorizzazione all’espianto dei tessuti molli del cuore e dei suoi organi, perchè la morte di Caterina potesse regalare una speranza di vita ad altre persone malate. Un ultimo, straordinario gesto di generosità.

Quel consenso all’espianto e i ringraziamenti dai sanitari della Rianimazione, della Rete Italiana Trapianti, si sono così trasformati nel testamento morale della ragazza che ha fatto commuovere Castelfidardo, la sua città e gli amici rimasti sempre accanto alla famiglia nei 4 giorni di agonia, trascorsi a pregare nella sala d’attesa della Rianimazione. “Caterina era una ragazza generosa e faceva del bene in modo disinteressato – ha scritto suo fratello – Quello che la famiglia vuole far sapere è che lei ha continuato a far del bene anche dopo la sua morte e ha donato gli organi a chi ne aveva bisogno”.

Ieri la direzione sanitaria di Torrette, ha chiesto alla Procura di Macerata, competente per territorio, l’autorizzazione al prelievo degli organi. L’intervento di prelievo degli organi è iniziato in nottata e si è concluso stamattina verso mezzogiorno. Lo schianto della Fiat Panda a bordo della quale viaggiava la ragazza contro un camion era avvenuto lungo la strada Regina. Poi l’utilitaria aveva finito la sua corsa contro un albero. La ragazza, diplomata all’Itis Meucci di Castelfidardo, stava rientrando a casa dopo un turno di lavoro alla IGuzzini di Recanati dove prestava servizio. La salma sarà restituita alla famiglia domani mattina. La data dei funerali non è stata ancora fissata ma è probabile che la cerimonia di addio possa svolgersi giovedì prossimo nella Chiesa Collegiata di Castelfidardo.

Redazione CA

L’auto della 21enne finita contro l’albero

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X