facebook rss

Via Rodi, asfaltata due volte in tre anni

ANCONA - Iniziati i lavori, viabilità interdetta ai mezzi pubblici, senso alternato per le auto. A fine mese il cantiere a Torrette per il rifacimento del manto stradale
lunedì 19 Giugno 2017 - Ore 20:00
Print Friendly, PDF & Email

il cantiere di via Rodi

Via Rodi, tre anni dopo i lavori, asfalto da rifare. Oggi (19 giugno) l’apertura del cantiere. Il manto stradale ha ceduto in più punti lungo la via che costeggia l’ammiragliato. La causa, una fognatura rotta che ha finito per spaccare l’asfalto, affossata in più punti. Al lavoro gli operai di Multiservizi che stanno scavando nei tre punti più critici per riparare le tubature e poi procedere di nuovo con la copertura di bitume. Il tempo stimato per l’intervento, che sarà a carico di Multiservizi, una decina di giorni. Un nuovo rattoppo, dopo gli approfonditi lavori di bonifica della strada nel 2014, in seguito alle forti sollecitazioni sopportate dalla via sulla quale per mesi si era riversato il traffico pesante deviato a causa della chiusura della Galleria del Risorgimento. Ora la falla della fognatura ha fatto sprofondare di nuovo il manto stradale. Installato il cantiere, con un semaforo mobile che garantisce il senso alternato alle auto, e ruspe al lavoro. Strada interdetta, invece, per tutta la durata dell’intervento ai mezzi pubblici che seguiranno un percorso alternativo.

A fine mese, sarà interessata dalle asfaltature Torrette, via Conca, via Flaminia e by pass della Palombella, poi via Cavorchie e via Oddo di Biagio, il rifacimento del piazzale soprastante l’autorimessa di via Podesti, il rifacimento del muro di sostegno dell’ex mattatoio in via Vallemiano, il ponte San Sebastiano in via Saline. Quindi il lotto del centro: corso Amendola, corso Stamira, via otto Marzo, via Matelica. Il secondo lotto prevede via Pichi Tancredi, via Gioberti, via Fermo, via Flavia, via Brecce Bianche, via Pinocchio, via Montagnola, via Maggini. Infine le frazioni: Barcaglione, via Alpi, Candia, via Grancia, Montacuto-Passo Varano, Varano, Passo Varano, Sappanico-Gallignano. Sempre entro l’estate, bisogna finire la metà mancante del viale della Vittoria, la rotatoria di via Conca e la strada tra Varano e gli Angeli di Varano. In autunno, via alla seconda batteria di interventi: via Piave, piazza Cavour, via Vecchini, piazza XXIV Maggio, largo Cappelli, via Toti, via Corridoni, via Martini della Resistenza, via De Gasperi, piazzale della Libertà, corso Carlo Alberto, piazzale Loreto, altri interventi sull’Asse Nord Sud per 350mila euro, via Marconi, piazzale Italia e quindi il lotto di Posatora: via Fornetto, via Monte Vettore, via Monti Sibillini, per finire con via Da Vinci, via Colleverde e via Croce.

(A. C.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X