facebook rss

Raddoppio Orte–Falconara,
inaugurato nuovo binario
tra Castelplanio e Montecarotto

TRASPORTI - Alla stazione di Castelplanio oggi si è svolta la cerimonia istituzionale, con la partecipazione delle autorità regionali, dei rappresentanti di Trenitalia e Rete ferroviaria italiana, dei sindaci Barbara Romualdi (Castelplanio) e Umberto Domizioli (Maiolati Spontini)
lunedì 10 Luglio 2017 - Ore 15:18
Print Friendly, PDF & Email

L’inaugurazione del nuovo binario della Orte-Falconara

Ogni accelerazione sui trasporti è un servizio alla comunità regionale e alla promozione della sostenibilità ambientale”. La ha detto la vice presidente Anna Casini che ha partecipato, oggi, all’inaugurazione del nuovo binario tra Castelplanio e Montecarotto, importante tassello del più ampio progetto di raddoppio della Orte-Falconara. Presso la stazione di Castelplanio si è svolta la cerimonia istituzionale, con la partecipazione delle autorità, rappresentanti di Trenitalia e Rete ferroviaria italiana, i sindaci di Castelplanio, Barbara Romualdi e di Maiolati, Umberto Domizioli.

L’assessore casini con il sindaco Barbara Romualdi di Castelplanio

Al termine si è svolto un viaggio in treno speciale lungo il nuovo tracciato. “Abbiano chiara la percezione di svolgere, insieme a Trenitalia e Rfi, un lavoro aderente alle esigenze del territorio – ha detto Casini – La collaborazione consolidata sta concretizzando progetti di mobilità integrata che qualificheranno la nostra regione. L’investimento realizzato su questa tratta è importante anche dal punto di vista dell’impatto ambientale, perché vengono eliminati due passaggi a livello e posizionate barriere fonoassorbenti”. La vicepresidente ha concluso evidenziando che “nelle Marche si sta investendo molto, grazie a un gioco di squadra che si alimenta della condivisione di obiettivi e strategie. In un momento doloroso per le Marche, sconvolte dal sisma, da questa stazione viene un messaggio di fiducia per ripartire”.

Il nuovo binario sostituisce il tracciato precedente. Ha un’estensione di 6,2 km, con due viadotti ferroviari sul fiume Esino. Sono stati eliminati i passaggi a livello di Maiolati Spontini e della stazione di Castelplanio, sostituiti da altrettanti sottovia per il traffico stradale e pedonale. La stazione vede l’abbattimento delle barriere architettoniche, con un nuovo marciapiede, sottopasso pedonale e ascensore. Il raddoppio rappresenta la prima fase funzionale del doppio binario che sarà completato entro il 2018 con l’attivazione del secondo nuovo binario e dell’apparato centrale computerizzato di Castelplanio Cupramontana. L’investimento complessivo è di 95 milioni di euro.

L’assessore Casini con il sindaco di Maiolati Spontini Umberto Domizioli

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X