facebook rss

Countdown per le ‘Feste Medievali’.
C’è anche chi si è sposato in abiti d’epoca

OFFAGNA - Fabio Cairola, figlio del presidente della Pro Loco, e la moglie texana sono stati i protagonisti di un matrimonio in costume secondo i canoni, ricostruiti su dati storici, delle nozze che avvenivano nel 1400
martedì 11 Luglio 2017 - Ore 15:04
Print Friendly, PDF & Email

Il matrimonio di Fabio Cairola e della bella consorte texana in abiti medievali

C’è chi torna dall’America ogni anno per le Feste medievali e chi, per l’occasione, ci si è pure sposato con abiti d’epoca, tanto è profondo il rapporto tra gli offagnesi e l’evento che quest’anno si terrà dal 21 al 29 luglio. Si avvicinano dunque a grandi passi le rievocazioni storiche di Offagna e il presidente della Pro Loco, Tristano Cairola, indaffarato con gli altri volontari nelle ultime cose da sistemare, può essere considerato l’icona di quello che significa questo evento per il borgo medievale.

La rocca di Offagna durante le Feste Medievali

La sua storia, anzi quella del figlio maggiore, è da raccontare. Dopo la pensione, insieme alla moglie Sara e ai due figli Fabio e Flavio, si trasferisce ad Offagna nella casa di campagna e fin da subito collabora con il suo rione San Bernardino per le Feste medievali. Il figlio maggiore Fabio, dopo l’università, si trasferisce in Texas per perfezionare gli studi di economia e qui si sposa. Ma ogni anno torna ad Offagna a trovare i genitori proprio in occasione delle Feste medievali. E il 12 luglio 2003 quando, affascinato proprio dall’atmosfera delle feste, decise di rivivere il rito matrimoniale secondo i canoni del medioevo. Grazie al rione San Bernardino e al regista Gianni Nardoni si organizzò l’evento nel giardino di casa, col rione che offrì la piena disponibilità: tutto lo staff partecipò con entusiasmo per rendere questo evento qualcosa di straordinario.

“Sono sempre rimasto affascinato dal corteo storico delle feste –racconta Fabio a distanza di 14 anni da quelle nozze sui generis-. Un’opportunità nata un pò per caso, tutto il rione e il gruppo direttivo delle feste si unirono per realizzare un qualcosa di piuttosto unico: interpretare un documento storico di un matrimonio avvenuto nel 1400 e tradurlo in una cerimonia in costume reale”. Ma è davvero così forte il legame degli offagnesi con quell’epoca da rievocare? “Sì –risponde Fabio- ogni anno lo dimostra la grande attenzione e cura nell’organizzare questo evento che rappresenta il momento più importante per la comunità. Tutti gli stranieri sono affascinati da queste rievocazioni storiche, in particolare gli americani. E’ bene che le feste medievali continuino con la ricerca dell’accuratezza storica e la cura nei dettagli che le contraddistinguono” commenta Fabio, che nella sua casa in Texas ha appeso diverse foto delle Feste medievali attraverso cui far conoscere Offagna agli amici americani. “Auguro che continuino sempre a tutelare questa iniziativa – chiude- preservando la qualità e la fruibilità per gli ospiti, nonostante le difficoltà oggettive che incombono su tutto il paese”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X