facebook rss

Ancora vandali alla pista ciclabile:
secondo bagno chimico ‘abbattuto’,
segnali stradali gettati nel fiume

OSIMO - Stamattina gli agenti della polizia locale sono tornati nell'oasi verde di Campocavallo, sollecitati dai frequentatori. Giovedì gli Amici della Pista Ciclabile a colloquio con l'assessore Michela Glorio
sabato 26 Agosto 2017 - Ore 12:57
Print Friendly, PDF & Email

L’ultimo bagno chimico abbattuto alla pista ciclabile di Osimo

Qualcuno continua ad accanirsi e a mettere in atto azioni di vandalismo notturno sulla pista ciclabile di Campocavallo. La polizia locale di Osimo, stamattina, è intervenuta sull’anello di 5 chilometri frequentato da sportivi e famiglie dopo la segnalazione di un nuovo bagno chimico gettato su un campo nell’area della confluenza tra Musone e Fiumicello. Pochi giorni fa la cabina di un altro servizio igienico era stata scaraventata nel fiume Musone (leggi l’articolo). L’assessore Federica Gatto ha già annunciato maggiori controlli degli agenti della polizia locale in zona, mentre giovedì mattina alle 11 l’assessore Michele Glorio incontrerà gli Amici della Pista ciclabile per fare il punto della situazione. “Sarà un incontro all’insegna del rispetto dei ruoli e della cordialità ma dovremo dire com stanno le cose – annuncia Palmiro Possanzini, che guida il gruppo di volontari – I vandali non si sono accaniti solo contro i due bagni chimici, stamattina abbiamo scoperto anche che hanno gettato nel fiume un segnalatore luminoso sistemato prima del ponte dei laghetti che indicava alle auto inn transito la prsenza di un passo e un cancello privato. Per una bravata si rischia di creare incidenti stradali”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X